CALCIO

Serie B. La Virtus Lanciano torna a sorridere ed espugna 2-1 Vercelli

Salvezza più vicina. Decisive le reti di Di Cecco e Falcone. Frentani più forti dell'emergenza indisponibili

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1662

Serie B. La Virtus Lanciano torna a sorridere ed espugna 2-1 Vercelli




VERCELLI. Dopo il ko di sabato scorso col Brescia, la Virtus Lanciano torna subito al successo superando in trasferta 2-1 la Pro Vercelli. Nel primo tempo vantaggio dei frentani all'undicesimo con Di Cecco e pareggio al 23esimo su calcio di rigore con Grossi. Nella ripresa il gol vittoria di Falcone al 22esimo.
Bravi i rossoneri a sfruttare a proprio vantaggio gli episodi della gara con l'ennesima prestazione di carattere dell'undici di Gautieri, priva di tantissimi elementi importanti per infortuni e squalifiche. Vittoria fondamentale in ottica salvezza con la Virtus che si tira fuori ulteriormente dalla zona calda della classifica
Nel primo tempo meglio la Pro Vercelli per occasioni da gol create ed aggressività. Lanciano che, tatticamente ben disposto in campo, dopo il gol del momentaneo vantaggio ha arretrato troppo il proprio baricentro concedendo campo ed iniziativa ai padroni di casa.
Nella ripresa situazione di equilibrio fino al nuovo vantaggio della Virtus, abilissima nel capitalizzare una delle uniche palle gol create dell'incontro. Nel finale assalti senza costrutto della Pro Vercelli che ha sbattuto sul muro eretto da Almici e compagni, che si sono difesi con ordine rischiando davvero poco se non in una occasione.

LA PARTITA
Nella Virtus il tecnico Carmine Gautieri deve rinunciare per infortuni e squalifiche a Mammarella, Vastola, Amenta e Fofana. Spazio e fiducia al consueto 4-3-3 con Rosania nell'inedito ruolo di terzino a completare un pacchetto arretrato formato da Almici, Aquilanti e Scrosta a protezione della porta difesa da Leali. A centrocampo Di Cecco, Paghera e D'Aversa con quest'ultimo preferito a Minotti. Attacco formato da Falcinelli, Piccolo e dall'avanzamento di Volpe.
Nella Pro Vercelli Ragatzu trequartista a supporto del tandem offensivo composto da Eusepi e Greco. Arbitra il figlio d'arte Pairetto della sezione di Nichelino.
In avvio di gara meglio la Pro Vercelli che si vede annullare un gol dopo appena 4 minuti per sospetto fuorigioco di Greco.
Al primo vero affondo però è la Virtus a passare in vantaggio con Di Cecco, che di prima intenzione di testa ha insaccato un assist pregevole di Volpe.
La rete sveglia i padroni di casa che costruiscono più volte i presupposti per il pari. Al 14esimo Ragatzu al momento del dunque viene anticipato dai difensori frentani su bel suggerimento di Cristiano. Un minuto dopo Greco da buona posizione sciupa un'opportunità preziosa prima di lasciare il campo per infortunio.
Al 20esimo azione di alleggerimento del Lanciano con Piccolo, che da distanza siderale non inquadra lo specchio della porta.
Al 22esimo i padroni di casa con merito pervengono all'1-1. Ingenuità di Almici che in area stende Cristiano. Calcio di rigore per la Pro Vercelli realizzato da Grossi.
Al 28esimo direttamente su calcio di punizione Cristiano non centra il sette. Alla mezz'ora nuovo tentativo della Pro Vercelli con Appelt, che dal limite chiama al facile intervento Leali.
Al 36esimo Cristiano di testa non riesce ad insaccare un ghiotto pallone.
Al 39esimo però clamorosa chance per il Lanciano. Errore di Appelt in possesso palla su calcio d'angolo per la Pro Vercelli, contropiede micidiale di Piccolo che lanciato a campo aperto a tu per tu con Valentini sparacchia addosso al portiere. Al 42esimo conclusione senza pretese di Eusepi con sfera facile preda di Leali. Nulla da segnalare poi in chiusura di frazione con il Lanciano che si è difeso con ordine.
Nella ripresa al secondo minuto il primo tentativo è di Grossi, che a giro non sorprende minimamente Leali. I ritmi nei secondi 45 di gioco sono più bassi, ma al decimo la Pro Vercelli costruisce una grande occasione per il vantaggio. Ragatzu in acrobazia al limite dell'area di rigore chiama al difficilissimo intervento Leali che alza in corner.
Al 12esimo la ghiotta chance è per gli abruzzesi con Piccolo anticipato all'ultimo da Modolo.
La gara è equilibrata ma al 22esimo ecco l'episodio che stravolge nuovamente il canovaccio della gara. Vantaggio del Lanciano con Falcone, entrato al posto di Falcinelli, che in piena area di rigore insacca a giro sul secondo palo solo davanti a Valentini. Bello il suggerimento di D'Aversa.
Al 33esimo traversa piena di Eusepi, che da oltre 20 metri conclude a Leali battuta. Sfortunata la Pro Vercelli che non riesce più col passare dei minuti a creare azioni offensive degne di nota. Prima della fine espulsione diretta per il piemontese Grossi.
Con questa vittoria la Virtus è salita a 37 punti in classifica a cinque lunghezze dalla zona play-out. Pro Vercelli invece ormai ad un passo dalla Prima Divisione.
Sabato prossimo per il Lanciano trasferta sulla carta proibitiva ad Empoli contro la formazione più in forma del momento.

TABELLINO
PRO VERCELLI (4-3-1-2): Valentini; Modolo, Ranellucci, Borghese, Sini; Genevier, Appelt Pires (8'st Germani), Cristiano (34'st De Silvestro); Ragatzu; Eusepi, Greco (17'pt Grossi). A disposizione: Miranda, Iemmello, Scavone, Scaglia. Allenatore: Braghin.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Almici, Aquilanti, Rosania, Scrosta; Paghera, D'Aversa (36'st Minotti), Di Cecco; Volpe, Falcinelli (1'st Falcone), Piccolo (49'st Marceta). A disposizione: Aridità, Mammarella, Ceccarelli, Plasmati. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Pairetto della sezione di Nichelino.

Andrea Sacchini