Atletica Leggera. La Bruni atletica Vomano di Morro d'Oro, fucina di grandi talenti

Tanti i talenti, qualcuno già affermato come Greco, Tamberi e Gibilisco

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2311

Atletica Leggera. La Bruni atletica Vomano di Morro d'Oro, fucina di grandi talenti

Gianmarco e Tamberi




MORRO D'ORO. In Abruzzo, in Provincia di Teramo, esiste una piccola perla sportiva, la Bruni atletica Vomano di Morro D'Oro, trampolino di lancio per tanti giovani talenti dell'atletica leggera regionale ed extra regionale: infatti sono tanti gli atleti arruolati nei gruppi sportivi militari, nel corso dei ventidue anni di attività, pur rimanendo tra i punti di forza della squadra abruzzesi ai Campionati di Società riservati alle squadre “Civili”.
Tra di loro il neo Campione Europeo indoor 2013 di salto triplo Daniele Greco del Gruppo Sportivo Fiamme Oro, che a soli 24 anni, già vanta un quarto posto ai giochi Olimpici di Londra 2012 e il quinto classificato di Goteborg e Olimpico di Londra nel salto in alto Gianmarco Tamberi di appena 20 anni, del Gruppo Sportivo Fiamme Gialle.
La prima gara, di Daniele Greco con la maglia della Bruni atletica Vomano, risale al 20 gennaio 2008, al vecchio Plaindoor di Ancona, 15,85 nel salto triplo: già in quella occasione mostrava di possedere la stoffa del campione. Daniele Greco, seguito come un ombra dal suo tecnico di sempre Prof. Raimondo Orsini, a febbraio 2008 vince il suo primo titolo Italiano juniores con la misura di mt 16,12, il 01 marzo 2008, regala la 32° maglia Azzurra alla Bruni atletica Vomano, in occasione dell'incontro Internazionale indoor di Halle (Germania) tra le rappresentative juniores (Germania, Francia, Italia) nello stesso anno stabilisce la migliora prestazione Italiana di categoria al coperto, per poi avere un ascesa impressionante, di prestazioni all'aperto costellata di titoli Nazionali, al primo anno promesse, nel 2009 conquista la medaglia d'oro agli europei under 23, con la misura di mt 17,23. Da quel momento, verrà arruolato dal Gruppo Sportivo Fiamme Oro.
L'esordio con la maglia della Bruni atletica Vomano dell'estroso Gianmarco Tamberi, nel salto in alto, risale al 13 febbraio 2010 (anno della conquista dello scudetto). Da qualche mese in pedana, si piazza prepotentemente al secondo posto nel salto in alto al primo anno di categoria con la misura di 2,10. Gianmarco, appena decide di fare sul serio con l'atletica, abbandonando progressivamente il basket (la sua grande passione) sotto la guida tecnica del papà Marco, olimpionico a Mosca, anella una serie impressionanti di risultati che lo porta verso il Gruppo sportivo delle Fiamme Gialle già nel 2011, fino ad arrivare a partecipare alle Olimpiadi di Londra 2012, quest'anno ha già stabilito al coperto la misura di 2,31.
Il 5 marzo 2010, la Bruni atletica Vomano, fu costretta a proclamare il Tamberi-day perchè Gianluca Tamberi fratello di Gianmarco, sempre allenato dal papà Marco, anche lui arruolato nel Gruppo sportivo Fiamme Gialle, vince a S.Benedetto (AP) il titolo Italiano assoluto con la misura di mt 73,97. Qualche giorno dopo egli stabilisce ad Ascoli Piceno, il nuovo primato Italiano promesse con la misura di mt 78,98, e nella stessa giornata, Gianmarco in maglia Azzurra all'incontro Internazionale juniores, nel nuovo impianto indoor di Ancona supera l'asticella a 2,14.
Nel 2009, la Bruni atletica Vomano contribuisce al rilancio del Campione del mondo di salto con l'asta Giuseppe Gibilisco che si piazza al quarto posto ai Campionati Europei all'aperto con la misura di 5,75 e nel 2010 rientra nel Gruppo sportivo Fiamme Gialle. Con la Maglia della squadra di Morro D'Oro, Giuseppe Gibilisco, ha vinto due gare di Top challanger, Firenze e Pescara e due gare di CDS – Borgo Valsugana e Sulmona, assente solo nel 2011 a Modena per infortunio.
Leonardo Capotosti, ostacolista del Gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, è stato l'atleta che ha contribuito notevolmente alla crescita della Bruni atletica Vomano, in maglia Bruni Vomano dal 2007, sin dal primo anno junior, Leonardo ha regalato alla squadra Abruzzese forti emozioni, ai Campionati Europei e Mondiali giovanili, prima di essere arruolato nelle Fiamme Gialle, dove nel 2011 conquista il bronzo ai Mondiali Militari.
Il discobolo Nazzareno Di Marco, il lunghista Lorenzo Crosio, il marciatore Riccardo Macchia del Gruppo sportivo Fiamme Oro, e Fabiano Carozza mezzofondista del Gruppo sportivo Aeronautica, entrambi abruzzesi, rappresentano il recente passato di giovani che, conquistando risultati di rilievo Nazionale e Internazionale, sono riusciti ad entrare a pieno titolo nel mondo dell'atletica.
Senza dimenticare, il passaggio nel gruppo sportivo Aeronautica del marciatore Fortunato D'Onofrio, a seguito brillanti risultati in ambito Internazionale, il giavellottista Emanuele Sabbio e l'atleta locale Pietro Pelusi, arruolati nel gruppo sportivo delle Fiamme Gialle, per aver ottenuto brillanti risultati in ambito nazionale ed internazionale.
Prosegue, anche in questi ultimo periodo la missione della Bruni atletica Vomano, nel valorizzare giovani talenti: infatti, nel fine settimana il mezzofondista junior Federico Gasbarri, ha indossato la 98° maglia Azzurra nella storia della squadra Abruzzese, in occasione dell'incontro Internazionale indoor under 20 tra Italia, Francia e Germania. Nel prossimo fine settimana la squadra junior composta da Federico Gasbarri, Yassine Nazih e Gianni d'Angelo, saranno presenti alla Finale Nazionale di cross, in programma a Roma.