Final Eight Calcio a 5. Avanti solo il Montesilvano. Fuori Pescara e Città Sant'Angelo

Coppa Italia: impresa Montesilvano che elimina i campioni in carica dell'Asti in 40 secondi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4112

Final Eight Calcio a 5. Avanti solo il Montesilvano. Fuori Pescara e Città Sant'Angelo




PESCARA. Si è conclusa ieri la prima giornata della Final Eight di Coppa Italia di Pescara 2013 tra sorprese, certezze, gialli e primi importanti verdetti. Passano alle semifinali Montesilvano, Luparense, Cogianco Genzano e Marca Futsal.
Alle Final Four, unica formazione abruzzese, approda con merito il Montesilvano che con un finale tutto cuore ha superato 4-3 i detentori del titolo dell'Asti. Piemontesi sulla carta stra-favoriti, 20 vittorie in campionato e 4 pareggi in 24 partite, che hanno pagato un finale di gara incredibile nel quale il Montesilvano ha prima pareggiato l'incontro e poi ribaltato il punteggio negli ultimi 40 secondi dell'ultimo tempo. I biancazzurri di mister Ricci, dopo un primo tempo equilibrato chiuso sullo 0-0, nella ripresa sono passati in svantaggio con un gol di Vampeta. Equilibrio ristabilito con Tostao poi i gol di Fortino e Ramon hanno portato i piemontesi sul 3-1.
Il finale è da leggenda con il pareggio di Junior a 40 secondi dalla fine ed il 4-3 incredibile di Velazquez ad una trentina di secondi dalla fine col portiere di movimento dell'Asti fuori dai pali. Ultimi secondi di grande tensione con una quasi rissa in campo, subito sedata con strette di mano di rito prima del ritorno negli spogliatoi. In semifinale il Montesilvano affronterà la Luparense, che ha superato per 4-2 il Pescara.
Tanto amaro in bocca per i biancazzurri di mister Patriarca, che dopo essere stati a lungo in vantaggio si sono fatti rimontare e poi superare dal ritorno del campioni d'Italia in carica. Ultimi minuti fatali per il Pescara, che ha peccato di stanchezza e di concentrazione.
Nel primo tempo vantaggio dei padovani con Rogerio e pareggio quasi immediato di Davì. Il giocatore pescarese segna la propria doppietta a metà del primo tempo portando gli abruzzesi sul parziale di 2-1.


Nella ripresa si scatena la Luparense e negli ultimi 6 minuti prima pareggia, poi dilaga con la doppietta di Canal e Saiotti.
Lacrime amare anche per il Città Sant'Angelo, che ha ceduto soltanto dopo un'estenuante serie di calci di rigore 12-11 alla Marca Futsal. I 40 minuti regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 4-4.
Nel primo tempo vantaggio dei nerazzurri con Zanchetta e pareggio di Jonas per i trevigiani. Prima del riposo gol per gli abruzzesi di Chaguinha e Murilo a portare il risultato sul parziale di 3-1.
Nella ripresa 3-3 della Marca con un autogol di Zaramello e rete di Duarte. Nuovo vantaggio del Fiderma con Hector prima del 4-4 definitivo ancora con Duarte.
Ai rigori poi tensione e polemiche con l'errore decisivo di Hector ed il ricorso poi bocciato del Città Sant'Angelo perché la Marca non ha mandato sul dischetto tutti e 12 i calciatori presenti per l'infortunio presunto di Cavallin, non comunicato alla terna arbitrale prima dei tiri dal dischetto.
In semifinale la Marca Futsal affronterà il Cogianco Genzano, che ai rigori ha superato la Lazio per 5-4.
Oggi tocca a Donne ed Under 21. Otto squadre a categoria che cercheranno tutte l'obbiettivo di conquistare la Coppa Italia di categoria.

PROGRAMMA SEMIFINALI
Semifinale: 2 marzo ore 18,00 Luparense-Montesilvano
Semifinale: 2 marzo ore 20,30 Marca Futsal-Cogianco Genzano
Finale: 3 marzo ore 19,00 Vincente Semifinale 1 – Vincente Semifinale 2
Andrea Sacchini