Basket Femminile. In A1 il Cus Chieti cede a Taranto. Vince in B l'Adriatica Pescara

Le cussine restano ad otto punti in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1760

Basket Femminile. In A1 il Cus Chieti cede a Taranto. Vince in B l'Adriatica Pescara




TARANTO. Pronostico rispettato. La GoldBet fa valere il suo maggior peso tecnico sul confronto con il Cus Chieti superandolo per 71-42. Al PalaMazzola, nell’ottava giornata dell’A1 di basket femminile, la squadra di coach Roberto Ricchini pesca l’undicesima vittoria stagionale al fronte di quattro sconfitte. A tre turni dalla fine della regular season Taranto accorcia a -2 la distanza dalla Gesam Gas Lucca che ha riposato ed è seconda in classifica. Le rossoblù sono terze appaiate con Parma, che affronterà domenica prossima a domicilio in un match dal valore prezioso in chiave-playoff. Per le cussine appuntamento il 3 marzo alle ore 18,00 con l'Umbertide.
Chieti parte col piede accelerato rispetto alla GoldBet: 11-10 al 5' e 17-13 al 10'. Taranto si impenna dal secondo parziale, affilando la difesa, che imbarazza l'avversario e contestualmente lancia il contropiede jonico, che gode soprattutto delle incursioni di Petronyte (5/7 da sotto e 5 rimbalzi a fine match) e di Mahoney, che archivia la sfida da top scorer: 17 punti sui 71 totali dell'ala, con il 7/11 al tiro. La differenza è stabilita da Taranto con il break di 27-12 che fa andare le padrone di casa con il +11 a metà tempo.
Il vantaggio lievita nella ripresa: dopo 5' Chieti non ha segnato un canestro, subendo l'11-0 delle rossoblù, che imprimono una forza collettiva mal digerita dall'avversario, che alla fine del terzo parziale è sotto di 22 punti. Non è questo il massimo vantaggio di Taranto, che alla fine del match vola a +27, dopo aver sfruttato la regia "elettrica" della coppia Gatti-Cohen e finalizzazioni intelligenti, oltre alla solita ferrea difesa.
Con questa sconfitta le cussine restano a quota 8 punti in classifica al settimo posto, a 4 lunghezze dal Priolo sesto.

ALTRO SUCCESSO 54-43 DELL'ADRIATICA PESCARA A PERUGIA
In serie B nuovo successo dell'Adriatica Pescara in casa del Madonna Alta Perugia per 54-43 nella quarta giornata della seconda fase del campionato di serie B. Successo sofferto per le tigri pescaresi che hanno dovuto fare i conti, oltre che con le avversarie, con un arbitraggio tutt'altro che equanime nei loro confronti, con una differenza di falli fischiati tra le due squadre di ben 21-13. Alla lunga il tasso tecnico dell'Adriatica è venuto fuori. Sugli scudi la cestista Scoglia, che ha realizzato 19 punti. Dietro di lei Morè, Mauri e Caso rispettivamente con 10, 8 e 7. Morè tra le tante cose ha anche realizzato 2 triple pesantissime su altrettanti tentativi da 3 punti. Le altre marcatrici sono state Marino (4 punti), Servadio, Del Sole e Procaccini con 2 punti a testa.
Per l'Adriatica sabato prossimo ultimo appuntamento prima dei play-off promozione. Al Palazzetto dello Sport di Via Elettra, ore 18,00, arriverà il Fermano Basket.