Basket Femminile. Perde in casa il Cus Chieti. In B altra vittoria dell'Adriatica Pescara

Le cussine superate da un buon Pozzuoli

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1284

Basket Femminile. Perde in casa il Cus Chieti. In B altra vittoria dell'Adriatica Pescara




CHIETI. La GMA-ASA Pozzuoli espugna il campo del CUS Chieti per 59-65 ed ottiene la sua prima vittoria esterna delal stagione agguantando, la stessa formazione abruzzese, a quota 8 in campionato. Una grande serata quella della formazione di coach Scotto di Luzio pimpante e determinata a raggiungere il risultato con una Kalana Greene sugli scudi con 21 punti. Unico rammarico per le flegree è quello di non aver ribaltato il -27 dell'andata. Avvio positivo delle ragazze ospiti che al 5' conducono per 5-10 con una buona iniziativa di Morris e Greene. Sepulveda muove il punteggio delle sue ma una scatenata Kalana Greene porta la GMA-ASA sull'8-17 al minuto 8. Le flegree falliscono il tentativo di allungare il vantaggio e sono presto raggiunte dalle padrone di casa che riducono il margine ad un solo punto (18-19) al 10'. Gonzalez e Pastore regalano addirittura il vantaggio al CUS con una Pozzuoli che però non impiega molto a pareggiare i conti. Al 15' il punteggio è di 24 pari. La situazione resta in sostanziale equilibrio per tutto il proseguio del quarto e per buona parte del terzo periodo con la GMA-ASA che però trova ancora in Greene la giocatrice giusta per rompere gli schemi e indirizzare il match verso le sue compagne. Al 30' le ragazze di coach Scotto di Luzio sono avanti per 40-46 ma riescono ancora ad allungare con Maznichenko e la giovane Richter che ne mette cinque tutti d'un fiato. Le ospiti allungano e al 37' si trovano sul 48-56. Chieti tenta l'ultimo assalto ma è Pozzuoli a portare a casa la partita.
ENNESIMO SUCCESSO DELL'ADRIATICA CONTRO IL SENIGALLIA
In serie B l'Adriatica Pescara supera agevolmente il Senigallia ed incamera la dodicesima vittoria su tredici partite, continuando nel loro ruolino di marcia davvero invidiabile.
Partita a senso unico, liquidata dalle pescaresi già alla sirena di metà gara con un tranquillo 48-26. Supremazia Rosa ovunque in ogni momento in campo, salvo solo nei primi tre minuti, anche oggi condotti al rallentatore, come spesso accaduto quest'anno. Il Senigallia riesce ad opporre solo una spiccata combattività e le ottime Cicetti e Serano che nulla possono contro la squadra abruzzese.
Ampio il turnover concesso alle sue ragazze da coach Schiazza, con lo starting-five progressivamente tenuto in stand-by. In evidenza Scoglia, superba in avvio gara con un 4 su 4 nel tiro, numerosi rimbalzi ed autrice, alla fine, in scioltezza, di 17 punti, senza nemmeno giocare tanti minuti, e Marino con 10 punti, man bassa di rimbalzi offensivi e difensivi, preziosa in ogni azione. Tris di 7, si tratta ovviamente di punti, per Mauri, Servadio e Caso, meglio di loro Domanin con 8 punti. A punti anche Moré e Moscatello, con 4 punti. Citazione meritata anche per la Under17 Cicconetti, autrice anch'essa di 4 punti, oltre che di belle giocate. Bene, anche se all'asciutto, Scarponcini, Sciarretta e Procaccini.
Sabato prossimo insidiosa trasferta nuovamente a Perugia, contro un Madonna Alta in crescita che, espugnando Fermo, ha agguantato per ora la terza piazza. Tra due settimane ultima giornata della seconda fase contro il Fermo al Palaelettra, prima dei Playoff con Pescara matematicamente prima dalla scorsa settimana, con tre giornate di anticipo.