Virtus Lanciano. Gautieri dopo il pari di Grosseto: «la strada per la salvezza è ancora lunga»

Ieri la ripresa degli allenamenti senza Gautieri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1001

Virtus Lanciano. Gautieri dopo il pari di Grosseto: «la strada per la salvezza è ancora lunga»




LANCIANO. Il Lanciano ha ripreso ieri gli allenamenti al Memmo in vista del match di sabato al Biondi contro la Reggina. Squadra agli ordini del tecnico in seconda Cincione vista l'assenza di Carmine Gautieri impegnato a Coverciano per la premiazione della panchina d'oro 2011/2012. Indisponibile Amenta, hanno lavorato soltanto in piscina Spinazzola ed Almici.
Il prossimo match con gli amaranto, importantissimo in ottica salvezza, arriva in un momento psico-fisico ideale per i frentani, reduci dal pareggio di Grosseto e da una striscia positiva di 6 partite. A dire il vero però resta un po' di amaro in bocca per il 2-2 ottenuto sabato in terra toscana. Un punto comunque prezioso per la classifica che fa a pugni con i 2 persi per essere stati raggiunti a tempo quasi scaduto dopo un avvio di ripresa da grande squadra. La Virtus, che probabilmente ha avuto paura di vincere, avrà sabato al Biondi una ghiotta occasione per allontanarsi ulteriormente dalla zona calda della classifica. Questo perché anche il Vicenza, dato quasi per spacciato un paio di settimane fa, con le vittorie consecutive esterne di Verona e Brescia è ormai rientrato in lotta per evitare la retrocessione diretta.
«Il pareggio col Grosseto subito negli ultimissimi minuti ha lasciato un po' di amaro in bocca» – ammette il tecnico del Lanciano, Carmine Gautieri – «ma sappiamo che questo è il calcio. Abbiamo affrontato un'ottima squadra che vuole lottare fino alla fine per la salvezza. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, abbiamo fatto una buona prestazione».
Il rammarico è per alcune occasioni fallite e per i 6 minuti di recupero: «nel secondo tempo siamo entrati in campo con piglio diverso ma sul 2-1 non siamo stati bravi a chiudere la partita. È mancata lucidità negli ultimi 15 metri. Il recupero? Non ho capito i 6 minuti, ad ogni modo se guardo la partita è chiaro che ci mancano 2 punti...».
Sul futuro: «la strada per la salvezza è ancora lunga, bisognerà lottare giornata dopo giornata. Ora pensiamo alla gara importante di sabato al Biondi contro la Reggina».
Intanto il giudice sportivo ha squalificato per un turno Vastola, che non giocherà contro la Reggina. Proprio con i calabresi la Virtus ottenne all'andata la prima storica vittoria in serie B con un grandissimo gol di Mammarella.

Andrea Sacchini