CALCIO

Serie B. La Virtus Lanciano va vicino ad un'altra impresa: a Grosseto finisce 2-2

In vantaggio con le reti di Plasmati e Piccolo, i frentani subiscono il pari in pieno recupero

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1594

Serie B. La Virtus Lanciano va vicino ad un'altra impresa: a Grosseto finisce 2-2




GROSSETO. Grande amarezza per la Virtus Lanciano che all'ultimo assalto subisce il punto del 2-2 a Grosseto dopo essere stato in vantaggio fino ad una manciata di minuti dal triplice fischio. Nel primo tempo al 40esimo il vantaggio dei padroni di casa con Piovaccari. Nel secondo tempo al quinto il pareggio di Plasmati ed al 13esimo il gol del vantaggio momentaneo di Piccolo prima del 2-2 definitivo ancora di Piovaccari.
Sesto risultato utile consecutivo comunque per la Virtus che testimonia il positivo momento di forma dell'undici di Gautieri, che con questo punto si porta a 2 lunghezze di vantaggio dalla quintultima piazza in attesa del match del Novara col Verona.
Primo tempo tutt'altro che brillante, con entrambe le squadre in grande difficoltà nella fase di ripartenza. Situazione di grande equilibrio che poteva essere spezzato soltanto da un episodio, come poi accaduto al minuto 40 con il vantaggio grossetano firmato da Piovaccari. Nella ripresa entra in campo tutt'altra Virtus. Concentrata, pericolosa e soprattutto determinata e aggressiva nel cercare e subito trovare il punto del pari. Canovaccio della gara a questo punto stravolto con i frentani che neanche 10 minuti dopo hanno trovato la rete del vantaggio. Poi tanta sofferenza per il Lanciano che ha sfiorato più volte il terzo gol ma ha anche rischiato di subire il punto del 2-2 prima di incassare il pareggio quasi allo scadere.
In avvio meglio il Grosseto, più propositivo pur senza creare clamorose occasioni da gol. Al quarto tentativo piuttosto velleitario di Donati con palla docile tra le braccia di Leali.
Al 13esimo prima chance per i frentani con Plasmati che di un nulla non arriva puntuale su un pallone respinto dal portiere grossetano su corner di Mammarella.
Al 26esimo ottima uscita di Leali a chiudere lo specchio della porta a Crimi innescato da Piovaccari.
Al minuto 35 bella iniziativa di Piccolo che dal limite conclude debole con Ianni che respinge non senza difficoltà. Un minuto dopo Turchi da buona posizione chiama ancora l'estremo difensore del Grosseto alla facile parata.
Al 40esimo l'episodio casuale che cambia la storia di una partita fino ad allora estremamente equilibrata. Bel pallone nel mezzo di Foglio per Piovaccari che nel cuore dell'area di rigore stoppa e conclude all'incrocio dove Leali proprio non può arrivare. Grosseto in vantaggio e Virtus costretta a rincorrere il punteggio. Reazione immediata del Lanciano che al 44esimo si vede annullato il gol del pari di Piccolo per sospetta posizione di fuorigioco. Al 46esimo tiro piuttosto velleitario di Foglio con sfera facile preda di Leali.
Nella ripresa la reazione del Lanciano è veemente e decisa. Al quinto subito il punto dell'1-1 con Plasmati, che in acrobazia risolve una mischia in piena area di rigore.
Al 13esimo il sorpasso dei rossoneri è una gemma di valore assoluto di Piccolo, che dal limite a giro insacca all'incrocio dei pali.
Il gol tramortisce il Grosseto che sembra quasi tirare i remi in barca. Ne approfitta la Virtus che in più occasioni va vicina al terzo gol. Al 17esimo Piccolo in azione fotocopia del 2-1 sfiora il palo. Un minuto dopo Plasmati su cross Mammarella non inquadra lo specchio della porta.
Al 22esimo però clamorosa palla gol per il Grosseto: sugli sviluppi di un corner, ponte areo di Soddimo per Padella che a 2 passi dalla porta sparacchia incredibilmente alto.
Al 25esimo altra solare chance per il Grosseto. Ancora su angolo Padella esalta i riflessi di Leali, poi sulla ribattuta Feltscher spara malamente alto.
Tre minuti dopo è il Lanciano a sfiorare il gol. Dal limite Turchi chiama al difficile intervento Lanni, poi Plasmati a porta spalancata non conclude nel migliore dei modi.
Al 42esimo colpo di testa da buona posizione di Di Cecco che non inquadra il sette.
In Pieno recupero Coulibaly da 2 passi fallisce clamorosamente la chance del 2-2.
Pareggio solo rinviato al 49esimo con Piovaccari, che di testa realizza il più facile dei gol.
Finale al cardiopalma con recupero infinito di 7 minuti prima del triplice fischio col Grosseto ancora vicino al gol. A pochi secondi dalla fine espulsione per Vastola.
Prossimo impegno dei frentani sabato alle ore 15,00 al Biondi contro la Reggina per l'ennesimo scontro diretto importante per difendere l'attuale ottima posizione in classifica.

TABELLINO
GROSSETO (3-5-2): Lanni; Feltscher, Foglio (16'st Coulibaly), Calderoni; Donati, Padella, Mancino, Crimi, Soddimo (33'st Lupoli); Jadid (11'st Mandorlini), Piovaccari. A disposizione: Cosenza, Delvecchio, Franza, Iorio. Allenatore: Moriero.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Scrosta, Almici, Aquilanti, Mammarella; Volpe, Vastola, Minotti; Piccolo (27'st Di Cecco), Turchi (51'st Paghera), Plasmati (38'st Fofana). A disposizione: Casadei, Rosania, Zeytulaev, Amabile, Falcone. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Baracani della sezione di Firenze.


Andrea Sacchini