Calcio a 5. L'AcquaeSapone supera con merito 3-1 il Futsal Kaos

In rete Coco Schmitt, Zanchetta e Chaguinha

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

633

Calcio a 5. L'AcquaeSapone supera con merito 3-1 il Futsal Kaos




CITTÀ SANT'ANGELO. Dal derby al Kaos, l’AcquaeSapone prosegue sotto la stella della vittoria e vola in classifica: 3 a 1 alla squadra di Capurso per legittimare il quarto posto solitario e il ruolo di regina delle abruzzesi in questo campionato. Per Bellarte è la terza vittoria casalinga della stagione (dopo Verona e Montesilvano), la seconda di fila.
A stendere l’ottimo quintetto di Capurso ci pensa soprattutto i pilastri della squadra del patron Barbarossa: Murilo Ferreira e Chaguinha. Il primo tempo è equilibrato, ma l’orgoglio e la determinazione della squadra di casa fanno la differenza. Dopo il gol di Scandolara su calcio di punizione (retropassaggio errato di Zanchetta a Zaramello, che non avrebbe potuto prendere il pallone), la reazione è prepotente. Coco Schmitt pareggia i conti a metà tempo. Neanche il tempo di riprendere, che Zanchetta scardina il pallone dai piedi di un avversario e calcia forte con la punta ghiacciando Laion. Partita rovesciata in due minuti dai ragazzi di Bellarte, che poi gestiscono con il piglio della grande squadra, spinti da un Murilo Ferreira formato gigante e dalla saracinesca Zaramello. Che avrebbe potuto fare pochissimo sul missile ravvicinato di Kakà a 20’’ dalla sirena: il bomber di Capurso fa vibrare il palo.
Hector s’invola verso la porta, salta un avversario e in diagonale da posizione impossibile trova l’angolino giusto, ma Laion ci arriva con la punta delle dita e devia in angolo.
7’27’’ contropiede avviato da Chaguinha con Caetano che la mette in mezzo e trova la deviazione di André Ferreira che batte Laion ma non Tuli, bravo a spazzare sulla linea di porta. Gli angolani non trovano il gol della sicurezza, i minuti trascorrono veloci e Caetano e compagni arrivano al quinto fallo, che mette ancora più in bilico il risultato. La sofferenza è acuita dal palo di Laion dopo 16’, colto con un bolide da metà campo. A 3’ dalla fine, Kakà serve Tuli sul secondo palo, ma lo spagnolo non aggancia a un passo dalla porta. L’AcquaeSapone ovviamente risponde ripartendo in velocità con il suo turbo Chaguinha: a 2’30’’ dalla sirena calcia addosso a Jeffe che protegge la porta sguarnita, fallendo il punto della festa anticipata. La storia si ripete dopo altri venti secondi, ma è il preludio dell’apoteosi. Capurso fa salire Laion in attacco nell’ultimo, palpitante minuto. Non basta: il Kaos perde palla, concede un angolo, e sugli sviluppi Hedctor è furbissimo a rubarla e servire Chaguinha davanti al portiere: il nuovo fenomeno della serie A infila con un rasoterra di precisione.
ACQUAeSAPONE FIDERMA – KAOS FUTSAL 3-1 (pt 2-1)
ACQUAeSAPONE FIDERMA: Chaguinha, Giansante, Ficili, Silveira, Hector, Zanchetta, Caetano, Murilo Ferreira, Montefalcone, Coco Schmitt, Zaramello, Tatonetti. All. Bellarte.
KAOS FUTSAL: Sapia, Laion, De Cillis, Zannoni, Andrè Ferreira, Tuli, Jeffe, Scandolara, Urio, Petriglieri, Kakà, Vinicius. All. Capurso.
ARBITRI: Mameli di Cagliari e De Falco di Catanzaro. Crono: Sala di Campobasso.
MARCATORI: nel pt 6’32’’ Scandolara (K), 9'59’’ Coco Schmitt (A), 11’18’’ Zanchetta (A); nel st 19’43’’ Chaguinha (A).
NOTE: ammoniti Scandolara (K), Jeffe (K), Urio (K), Laion (K).