Pallavolo. Sconfitta casalinga del Chieti 3-2 con l'Ostuni

Sconfitta inattesa con l'ultima della classe

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2997

Pallavolo. Sconfitta casalinga del Chieti 3-2 con l'Ostuni




CHIETI. Partita dai due volti, quella giocata oggi al PalaCus di Chieti tra i neroverdi di mister Ricci e l'ex fanalino di coda Ostuni. A farne le spese sono i padroni di casa, che inaspettatamente buttano alle ortiche una vittoria quasi fatta e che ridanno vita e punti alla classifica degli ospiti.
La gara parte equilibrata, ma dopo una iniziale fase di studio reciproco i padroni di casa tentano una prima fuga con gli attacchi di Bisci, De Leo (alla sua prima partita casalinga stagionale) e Palumbo (11-7). Viva e Shelepayuk riportano in parità il match e Ruggiero tenta un allungo per l'Ostuni (13-14), ma i successivi muri neroverdi insieme ai punti di Brunn, Schiazza e Palumbo non lasciano scampo agli avversari (25-20).
Il secondo set inizia meglio per la Pallavolo Chieti, che sfrutta un momentaneo calo di concentrazione dell'Ostuni grazie ai muri della ditta Brunn & Schiazza e le incursioni di Bisci e Cortina (8-4). L'Ostuni non si demoralizza, e rimane costantemente sulla scia dei padroni di casa con gli attacchi vincenti di Melfi e Shelepayuk fino al momentaneo pareggio che si concretizza sul 18-18, con una svista arbitrale che riequilibra per qualche minuto il set. Il Chieti però mantiene i nervi saldi, così Cortina, Bisci e tre muri vincenti (25-22) portano il match sul momentaneo due a zero.
Nel terzo tempo i neroverdi ripartono in vantaggio, grazie alla costanza di Bisci, De Leo e Cortina che riescono a concretizzare per bene il buon gioco espresso dai padroni di casa fino a questo momento (8-6). L'Ostuni nel frattempo riorganizza le idee, e punto dopo punto approfitta della stanchezza che sembra affiorare tra i giocatori del Chieti per portarsi in vantaggio al secondo break tecnico (14-16). Mister Ricci nel frattempo inserisce Pagano al posto di De Leo, ed i teatini riagganciano momentaneamente gli ospiti con una grintosa rimonta (18-18). Coach Macelletti sostituisce Ruggiero con Loconsole, e gli ospiti ricominciano ad andare a segno soprattutto con il muro, sfruttando il rilassamento dei neroverdi che non riescono più ad intimorire gli avversari, i quali riacquistano coraggio e riaprono il match (21-25).
Quello che sembrava un fisiologico calo di rendimento agli occhi dei tifosi neroverdi, con l'inizio del quarto set diventa un incubo: l'Ostuni mantiene alto il ritmo di gioco, recupera una palla dopo l'altra e si porta in pochi minuti sull'impensabile parziale di 2-13, grazie anche ai tanti errori consecutivi in battuta ed in attacco dei padroni di casa. Mister Ricci prova ad inserire De Lorentis al posto di Cortina, e la Pallavolo Chieti sembra avere una scossa: un poker di Brunn, insieme agli inserimenti di Palumbo e Pagano riducono il divario (11-16). Mister Ricci fa rientrare Cortina per De Lorentis, e la rincorsa neroverde continua con i punti di Bisci, Brunn e Cortina (16-19). D'un tratto il muro degli ospiti ricomincia a resistere a quasi tutte le sfuriate del Chieti, e così Viva e Shelepayuk riescono ad arrivare per primi al traguardo che li porta al tie-break.
La Pallavolo Chieti riparte meglio di prima ma appare ancora impacciata, mentre l'Ostuni ha il merito di mantenere costante il proprio ritmo di gioco, andando regolarmente a punto con Fornaro, Ricciardo e Viva (5-8). I neroverdi sembrano riaccendersi riequlibrando il match con Pagano, Cortina ed un muro (9-9), ma é una momentanea illusione poiché da questo momento in avanti é solo un susseguirsi di errori in attacco dei teatini, che consegnano di fatto due punti ai pugliesi.

TABELLINO
PARZIALI: 25-20, 25-22, 21-25, 19-25, 11-15.
PALLAVOLO CHIETI: Palumbo (11), De Leo (8), Amoroso, Brunn (16), Schiazza (k) (6), Pagano (6), Scarponi (L1), Giacchetti, Cortina (21), Di Girolamo (L2), Bisci (11), De Lorentis, Di Camillo, Febbo. Allenatore: Ricci Maurizio.
POL. 2000 OSTUNI (BR): Cavaliere, Fornaro, Loconsole, Melfi, Mingolla, Parisi, Pognino, Riccardo, Ruggiero, Shelepayuk, Viva, Rescio (L). Allenatore: Maceletti C.
ARBITRI: Lorenzo Mazzocchetti e Alessandro Tucci.