Rugby. Sconfitta di misura in casa per L'Aquila che cede 13-12 con la Mantovani Lazio

Gara equilibrata decisa dagli episodi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1271

Rugby. Sconfitta di misura in casa per L'Aquila che cede 13-12 con la Mantovani Lazio




L'AQUILA. Sono gli ospiti a spezzare l’equilibrio iniziale che ha visto le due squadre sullo zero a zero per i primi venti minuti: al 23’ l’ala Varani riceve l’ovale uscito da una mischia sui 5 metri aquilani e, sfruttando la superiorità numerica (giallo per Cialone) schiaccia in meta, Rubini realizza.
La risposta aquilana non si fa attendere e al 34’ arriva la segnatura del pareggio: Di Massimo riceve l’ovale in uscita da una maule, guadagna metri verso l’area di meta avversaria e serve Wilson pronto per la segnatura; Falsaperla L. realizza e le due squadre vanno al riposo sul risultato di sette pari.
Nella ripresa i padroni di casa vogliono portarsi avanti col punteggio: si mostrano subito aggressivi giocando nella metà campo avversaria e mantenendo il possesso della palla: è il 18’ quando Robinson schiaccia in meta. Sul punteggio di 12 a 7 gli ospiti tentano la rimonta, ma i neroverdi difendono bene. Gli ultimi dieci minuti sono purtroppo fatali: complice la stanchezza che inizia a farsi sentire, L’Aquila commette fallo in posizioni favorevoli per il piede di Rubini, dichiarato man of the match: al 30’ e al 38’ arrivano i due calci di punizione che permettono alla Lazio di portarsi sul 13 a 12, risultato finale dell’incontro.
“Siamo stati noi a fare il gioco, nel bene e nel male. I ragazzi sono stati protagonisti di una buona prestazione per tutto l’incontro, purtroppo non concretizzata con la vittoria a causa dell’indisciplina degli ultimi dieci minuti quando abbiamo rimediato due calci di punizione in posizioni facilmente realizzabili per i nostri avversari” - ha dichiarato il tecnico aquilano Lorenzetti al termine della partita.

L’AQUILA RUGBY v MANTOVANI LAZIO 12 – 13 (7 – 7)
MARCATORI: p.t. 23’ mt Varani, tr Rubini (0 – 7), 34’ mt Wilson, tr Falsaperla L. (7 – 7); s.t. 18’ mt Robinson (12 – 7), 30’ cp Rubini (12 – 10), 38’ cp Rubini (12 – 13).
L’AQUILA RUGBY 1936: Falsaperla M., Robinson, Cocagi, Lorenzetti, Di Massimoi; Falsaperla L., Santavicca (25’ st Callori); Turner, Zaffiri, Cialone; Vaggi (26’ st Fiore), Wilson; Colaiuda (24’ st Rotilio), Subrizi (9’ st Cafaro), Milani. A disposizione: Cafaro, Bordonaro, Rotilio, Fiore, Lofrese, Callori, Paolucci, Del Pinto. All: Lorenzetti.
MANTOVANI LAZIO: Giangrande (35’ st Lo Sasso); Sepe (26’ st Tartaglia), Rubini Giu., Manu, Varani; Gargiullo, Bonavolontà D. (9’ st Canale); Zanini, Ventricelli, Nitoglia M.; Keogh, Colabianchi (cap); Ryan (26’ st Cannone), Lorenzini (12’ st Fabiani), Pietrosanti (3’ st Pepoli). A disposizione: Pepoli, Fabiani, Todisco, Dionisi, Lo Sasso, Tartaglia, Canale, Cannone. All: De Angelis e Jimenez.
ARBITRO: Pennè (Casalpusterlengo, LO)
GIUDICI DI LINEA: Sironi (Colleferro, RM), Rosamilia (Colleferro, RM)
QUARTO UOMO: Fioretti (Melito di Napoli, NA)
CARTELLINI: 15’ pt giallo per Cialone (L’Aquila Rugby), 39’ st giallo per Robinson (L’Aquila Rugby), 43’ st giallo per Keogh (Mantovani Lazio)
MAN OF THE MATCH: Rubini (Mantovani Lazio)
CALCIATORI: L’Aquila: Falsaperla L. cp (0/2), tr (1/2) Lazio: Rubini cp (2/3), tr (1/1)
PUNTI IN CLASSIFICA: L’Aquila Rugby 1 Mantovani Lazio 4
NOTE: giornata molto fredda e serena, terreno appesantito dalle recenti nevicate, spettatori 600.