CALCIO

2°Div/B. Nel recupero di campionato L'Aquila vince 1-0 il derby con Teramo

Risultato giusto: decisivo un gol di Ciotola al 30esimo della ripresa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1573

2°Div/B. Nel recupero di campionato L'Aquila vince 1-0 il derby con Teramo




L'AQUILA. L'Aquila fa suo il derby del Gran Sasso contro il Teramo grazie ad un gol alla mezz'ora di Ciotola. La gara era il recupero del match non disputato per neve lo scorso 10 dicembre. Risultato di 1-0 finale giustissimo per i valori tecnici espressi in campo, con i rossoblù padroni del campo e del gioco nella ripresa dopo un primo tempo equilibrato e leggermente di marca teramana.
Gara, almeno nel primo tempo, priva di contenuti tecnici apprezzabili e condizionata dal freddo e dalle condizioni non certo ottimali del manto erboso del Fattori. Nel primo tempo meglio il Teramo, che in contropiede ha costruito le iniziative migliori. Troppo contratta L'Aquila, imbrigliata tra le strette maglie della retroguardia ospite. Gara ad ogni modo senza particolari emozioni, con lo 0-0 risultato più giusto al riposo. Nella ripresa decisamente meglio L'Aquila, più propositiva e capace di costruire azioni pericolose in serie con 2 pali ed il gol vittoria di Ciotola.
Nell'Aquila il tecnico Ianni ha dovuto rinunciare per infortunio a Gizzi e Tricarico. Nel Teramo out per guai fisici Bucchi.
Al quinto la prima iniziativa interessante è di marca aquilana. Dal limite dell'area bel tacco di Iannini per Improta che viene anticipato al momento del dunque dalla pronta uscita di Serraiocco.
A cavallo dell'undicesimo serie di calci d'angolo per L'Aquila, con la difesa biancorossa che libera non senza difficoltà.
Al 14esimo conclusione da dimenticare dal limite di Scipioni, con pallone alle stelle. Al 16esimo sugli sviluppi di un corner ottima chance per il Teramo con Ambrosini, che appena fuori area di sinistro chiama alla gran parata Testa.
Al 27esimo ottima chance per i padroni di casa. Lancio lungo dalle retrovie per Infantino, sponda per la conclusione di prima di Improta che viene contrata da un difensore teramano nel cuore dell'area.
Al 35esimo Mucciante da fuori area non inquadra lo specchio della porta dopo uno schema su calcio franco da buona posizione.
Al 39esimo buono spunto di Ciotola sull'esterno che si libera di un paio di giocatori ma al momento del dunque conclude abbondantemente a lato.
Prima del riposo Infantino riceve palla in area, si gira ma sparacchia malamente altissimo.
Nella ripresa ritmi compassati e terreno in continuo peggioramento. Al 12esimo grandissima chance per L'Aquila. Traversone dalla sinistra di Infantino per Carcione che al volo esalta i riflessi di Serraiocco. Al 20esimo spunto ancora di Carcione e conclusione di collo piede dal vertice dall'area grande: palla non di molto sul fondo.
Al 21esimo clamorosa palla gol per Iannini che a tu per tu con Serraiocco e libero di marcature centra il palo di testa su cross di Ligorio. Solo L'Aquila in campo con il Teramo troppo schiacciato nella propria metà campo.
Al 29esimo altro palo di Infantino su grandissima conclusione dal limite. Alla mezz'ora il vantaggio meritatissimo dei padroni di casa con Ciotola, che di testa-petto insacca uno splendido cross da sinistra di Ligorio. Nel finale Teramo alla disperata caccia del pari con L'Aquila abilissima nel difendersi con ordine senza affanno. Gol annullato per fuorigioco ad Ambrosini al novantesimo.
Con questo successo L'Aquila scavalca il Poggibonsi e raggiunge la terza posizione in classifica a sole 2 lughezze dalla seconda piazza. Il Teramo invece con 35 punti resta in piena zona play-off.
Domenica prossima sono previste L'Aquila-Hinterreggio e Poggibonsi-Teramo. Gare chiave in ottica promozione.
TABELLINO
L'AQUILA (4-3-3): Testa; Rapisarda, Ligorio, Mucciante, Pomante; Iannini,Carcione, Menicozzo; Ciotola (39'st Ingrosso), Infantino (43'st Ripa), Improta (23'st D'Amico). A disposizione: Leuci, Petta, Agnello, Gizzi. Allenatore: Ianni.
TERAMO (4-3-3): Serraiocco; De Fabritiis, Scipioni, Coletti, Ferrani; Speranza, Righini (35'st Foglia), Valentini (39'st Patierno); Olcese, Ambrosini, De Stefano (28'st Di Paolantonio). A disposizione: Santi, Giannetti, Caidi, Novinic. Allenatore: Cappellacci.
ARBITRO: Riccardo Ros della sezione di Pordenone.
Andrea Sacchini