POSTICIPO

Serie B. Zaza risponde a Piccolo: la Virtus Lanciano strappa un prezioso 1-1 ad Ascoli

Risultato giusto che muove la classifica: frentani al quarto risultato utile consecutivo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1004

Serie B. Zaza risponde a Piccolo: la Virtus Lanciano strappa un prezioso 1-1 ad Ascoli



ASCOLI. Ottimo pareggio della Virtus Lanciano che esce indenne dalla difficile trasferta di Ascoli. 1-1 il finale per effetto dei gol, segnati tutti nel primo tempo, da Piccolo e Zaza rispettivamente al 38esimo e 41esimo.
Bella partita, agonisticamente valida tra le 2 squadre forse più in forma del campionato e reduci da un filotto lungo di risultati utili consecutive. Il Lanciano in particolare veniva da ben 3 successi consecutivi, l'ultimo dei quali conquistato sul difficile campo del Varese la settimana scorsa. L'Ascoli era reduce invece dai 3 punti ottenuti in trasferta a Bari.
Primo tempo equilibrato e gradevole per qualità della manovra ed azioni da gol create. Ascoli migliore in fase di palleggio e superiorità territoriale, ma Virtus Lanciano più pericolosa con veloci azioni di ripartenza.
Nella ripresa ritmi decisamente diversi con entrambe le squadre meno brillanti dalla metà campo in su e più attente in fase di non possesso del pallone. Dopo una mezz'ora da sbadigli, ultimi 20 minuti interessanti con entrambe le squadre propositive che hanno cercato di far propria l'intera posta in palio. Alla fine 1-1 giusto che aggiunge un punto importante alla classifica sia dell'Ascoli sia della Virtus.
Riguardo ai singoli, oltre alla prova di sostanza nel primo tempo del trio d'attacco veloce che non ha dato punti di riferimento ai difensori ascolani, da rimarcare la prova eccellente del portiere rossonero Casadei, in campo al posto dell'indisponibile Leali e decisivo in diverse occasioni. Da rivedere Plasmati, all'esordio in maglia rossonera, non ancora ben inserito negli schemi offensivi di mister Gautieri.

LA PARTITA

Avvio subito convinto dell'Ascoli. Al secondo minuto Zaza si incunea in piena area di rigore dopo uno scambio nello stretto con Soncin e prova il destro: bravissimo l'estremo difensore Casadei a dire no di piede. Al quarto nuovo tentativo, questa volta dalla distanza, di Capece con pallone a lato e controllato da Casadei.
Prima risposta della Virtus al settimo minuto con una conclusione di Turchi che termina sul fondo, dopo un lungo fraseggio sugli sviluppi di un corner.
Al decimo grande occasione per gli abruzzesi. In azione di contropiede tiro cross velenosissimo di Falcinelli per Piccolo che non arriva di un nulla alla battuta e rete a porta praticamente sguarnita.
Al 23esimo è il turno di Volpe che dal limite lascia partire un gran tiro che esalta i riflessi del portiere Maurantonio.
Al 26esimo la ghiotta chance è per l'Ascoli. Cross col contagiri di Scalise per la testa di Soncin e splendida risposta di Casadei a mano aperta a togliere il pallone dall'angolino basso della porta.
Al 38esimo il vantaggio meritato della Virtus Lanciano. Ennesimo contropiede micidiale, Piccolo si fa 40 metri palla al piede in velocità e dal limite con un tiro a giro insacca la sfera complice anche una deviazione involontaria di Peccarisi.
La reazione dell'Ascoli è però veemente ed immediata. Al 39esimo gran botta da fuori di Loviso con Casadei che si rifugia in angolo. È il preludio del pareggio che arriva al 41esimo: gemma in acrobazia di Zaza su ponte aereo di Soncin. Colpevole nell'occasione la retroguardia frentana.
Ripresa a ritmi più blandi. Al 13esimo ripartenza rapida del Lanciano e cross basso di Piccolo al centro per Falcinelli libero di battere a rete a porta vuota: decisiva l'uscita bassa di Maurantonio a mettere fuori tempo l'attaccante frentano.
Al 15esimo risposta dell'Ascoli con un colpo di testa imperioso di Zaza che termina di un nulla alto.
Al 29esimo, sugli sviluppi di 2 corner consecutivi, doppia chance di testa per Soncin con Volpe in entrambe le occasioni a salvare appostato sul palo.
Al 31esimo bel tiro dai 25 metri di mezzo esterno di Volpe con pallone alzato in corner da Maurantonio.
Al 36esimo ottima occasione per Volpe che da posizione decentrata ha sparacchiato addosso al portiere.
Al 45esimo l'occasionissima è dell'Ascoli con Colomba che al limite dell'area chiama Casadei all'ennesimo grande intervento dell'incontro. Un minuto dopo Falcinelli, stanchissimo, in contropiede da posizione defilata conclude troppo debole e centrale. Quasi allo scadere Volpe di testa, leggermente trattenuto, non arriva di un soffio su un bel cross dalla sinistra.
Con questo punto il Lanciano è salito a quota 26 in classifica lasciandosi alle spalle per un punto la zona play-out occupata da Bari, Novara e Reggina. Prossimo impegno dei frentani sabato prossimo al Biondi contro il Cittadella con calcio d'inizio come di consueto alle ore 15,00.

TABELLINO

ASCOLI (3-5-2): Maurantonio; Ricci, Peccarisi, Prestia; Pasqualini, Russo, Capece (23'st Colomba), Loviso (38'st Di Donato), Scalise; Zaza, Soncin (30'st Feczesin). A disposizione: Gomis, Faisca, Graham, Conocchioli. Allenatore: Silva.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Casadei; Almici, Scrosta, Mammarella, Aquilanti; Vastola, D'Aversa, Volpe; Falcinelli (48'st Paghera), Turchi (45'st Spinazzola), Piccolo (25'st Plasmati). A disposizione: Aridità, Fofana, Marceta, Rosania. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta. Presenti sugli spalti circa 3mila spettatori con circa 300 sostenitori provenienti dall'Abruzzo.
Andrea Sacchini