Calcio a 5. Il Tm Suaria parla del momento dell'AcquaeSapone

La squadra di mister Bellarte guarda al futuro dopo il ko con la Marca

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

618

Calcio a 5. Il Tm Suaria parla del momento dell'AcquaeSapone




CITTÀ SANT'ANGELO. Dimenticare la Marca e riprendere la marcia. E’ lo spirito con cui inizia la nuova settimana dell’AcquaeSapone Fiderma, che venerdì sera alle 20 e 30 al PalaCastagna ospiterà il Venezia (non più in diretta tv), penultimo e in caduta libera, per riprendere la confidenza con i tre punti e ritrovare il sorriso. Per l’occasione ci sarà Zanchetta, dopo la squalifica, ma forse non ce la farà Zaramello, alle prese con il recupero dopo l’infortunio muscolare patito contro la Lazio.
Il commento al 5 a 2 del PalaMazzalovo è affidato all’esperto team manager nerazzurro Maurizio Suaria, che ha assistito dalla panchina al ko contro i talenti trevigiani. Ecco il suo giudizio dopo la giornata storta di sabato scorso. “Abbiamo giocato con autorità, come sempre – dice il dirigente angolano – . Il risultato è stato determinato dalla nostra mancanza di freddezza sotto porta e da errori in fase di uscita, sui quali i vari Duarte e Jonas non ti perdonano”. In porta è andato il ’94 Germano Montefalcone, new entry anche della Nazionale Under 21. Un giudizio sulla sua prestazione? “Buona. E’ stato tranquillo e sicuro, sappiamo di poter fare affidamento su di lui anche nelle partite più difficili”.
Ha ritrovato la via del gol anche il catalano Hector, arrivato a 11 centri. Dopo un periodo di appannamento, è tornato il “pichichi”? “A parte qualche errore di troppo in impostazione, è sempre lucido negli ultimi dieci metri. Un giocatore importante per la nostra squadra”. I ragazzi di Bellarte scivolati al quinto posto dopo la sconfitta di sabato scorso, ma sempre nell’orbita delle grandi. “All'inizio si diceva che le prime quattro avrebbero fatto un campionato a parte. Noi dobbiamo essere fieri di lottare per il terzo posto e forse anche qualcosa in più”.