Basket. I Roseto Sharks sbancano 61-54 il campo del Monteroni

Settima vittoria consecutiva per il quintetto rosetano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

798

Basket. I Roseto Sharks sbancano 61-54 il campo del Monteroni


MONTERONI. Vince in rimonta la sua settima partita consecutiva la Mec-Energy Roseto, sbancando il difficile campo di Monteroni per 54-61, dopo esser stata sotto nel punteggio per 30 minuti. Con un acciaccato Martin Caruso ( ancora alle prese con una tallonite che lo perseguita da giorni ), gli Sharks sfoderano ancora una volta una strepitosa prova difensiva, sempre attenta e pronta in ogni momento, mentre in attacco solita buona prova per “Lillo” Leo autore di 25 punti, ben coadiuvato nei minuti finali da Stanic e Marcante. Alla palla a due, coach Melillo propone il suo solito starting-five, con Stanic-Petrucci e Marcante esterni, ben spalleggiati sotto canestro da Leo e Amoroso; il coach ospite, Lezzi, dovendo fare a meno di capitan Chirico, schiera Salamina e Provenzano nei ruoli di 1 e 2, il rientrante Serroni da 3, mentre in zona pitturata la coppia Di Giacomo-Paiano Amoroso. Il primo break è tutto di marca pugliese, dato che al 5° si è sul 9-7, con già 5 punti di Serroni; i canestri tardano ad arrivare, e le difese salgono sempre più di tono, risentendone soprattutto lo spettacolo; nei restanti cinque minuti del quarto, sale di tono bomber Provenzano, che con due triple micidiali fa chiudere il primo parziale in favore dei suoi con il punteggio di 19-14; ad inizio secondo quarto, coach Melillo mette subito in campo capitan Caruso, anche se debilitato ma pronto a dare una grossa mano per la causa rosetana: ed infatti è cosi, segna quattro punti e rimette in carreggiata gli Sharks, anche gli attacchi segnano sempre con il contagocce. Al 16° si è sul 26-20, e da qui controbreak rosetano firmato Leo e Petrucci, che consentono di bloccare il risultato in perfetta parità a metà partita ( 30-30).
Al rientro dagli spogliatoi dopo il mini riposo, Roseto si ripresenta con il solito quintetto e con la solita difesa di ferro: Provenzano però è sempre una spina nel fianco e con 7 punti consecutivi porta Monteroni al massimo vantaggio, sul +8 del 26° ( 42-34); gli Sharks faticano ad segnare contro la difesa pugliese, e complici anche un paio di palle perse di troppo il risultato non accenna a decollare, anche se a fine quarto c’è un “sussurro” ospite, firmato Leo-Marcante, ed a 10 minuti dal termine il tabellone luminoso recita 44-42, con l’ultimo quarto decisivo per le sorti dell’incontro; il parziale si apre con una bomba di Don Fabio Marcante, ben spalleggiato da Stanic, che con le sue scorribande repentine mette zizzania nell’area ospite e costringendo in più di un’occasione a subire falli. Al 35° Roseto tocca il massimo vantaggio del match, 48-55 e nei restanti cinque minuti il margine rimarrà pressochè invariato, con il solito Leo ( 25 punti per lui a fine gara) e una bomba di “bum bum” Petrucci a decretare la vittoria rosetana per 54-61. Due punti preziosissimi, quindi, per la squadra del presidente Cianchetti, che centra la sua settimana vittoria di fila e può preparare al meglio il prossimo impegno del 27 gennaio contro Fondi al PalaMaggetti.

QUARTA MONTERONI – MEC-ENERGY ROSETO 54-61

MONTERONI: Paiano Amoroso 8 , Di Giacomo 8 , Salamina 2 , Leucci n.e. , Potì 4 , Serio , Serroni 10 , Provenzano 22 , Durini , Errico n.e. All. Lezzi
ROSETO: Caruso 4 , Amoroso 2 , Papa n.e. , Stanic 8, Di Sante n.e. , Leo 25 , Marcante 10 , Petrucci 9 , D’Arrigo 3 , Marini All.Melillo
USCITI PER 5 FALLI: nessuno
ARBITRI: Gaudino Luigi, Borrelli Claudio.