Basket. Sconfitta di misura 69-68 del Vasto a Taranto

Negli ultimi cinque minuti i frentani hanno dilapidato un vantaggio di 14 punti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

856

Basket. Sconfitta di misura 69-68 del Vasto a Taranto



TARANTO. Già dal primo quarto, dopo una sofferta palla a due per l’ennesima diatriba sul colore delle maglie, la casacche rosse vastesi, ricoperte da una sopramaglia trasparente gialla, davano l’idea di poter agevolmente portare a casa il risultato con il primo vantaggio in doppia cifra (+10:8-18) a tre minuti dal primo mini riposo. Ancora sul +10 (22-32) con un mini break di 0-8 dal quinto a metà del settimo minuto della seconda frazione con squadre al riposo lungo e locali in recupero dimezzando lo svantaggio (-5:31-36). Nel terzo parziale le due formazione si marcano strettamente su tutti i palloni e il punteggio sale con il lanternino mettendo a referto 11 punti per il CUS e 12 per la BCC che si trova ad iniziare gli ultimi dieci minuti con un piccolo tesoretto (+6:42-48) incrementato con la tripla di Vincenzo Dipierro (+9:42-51) che buca la retina cercando di risolvere con largo anticipo una situazione piuttosto complicata da tanti piccoli episodi poco tranquillizzanti per coach Di Salvatore ed il manipolo di tifosi vastesi presenti in quella che sicuramente è la più bella struttura di tutto il girone. Per i pugliesi risponde Sarli, sempre dalla linea dei 6.75 (chiuderà il suo scorer personale con 20 punti e 4/9 dalla lunga distanza), seguono un paio di falli per i tiri dalla lunetta da una parte e dall’altra, Sergio mette la sua unica tripla (su 6 tentativi) propiziando ancora un mini break (0/7) finalizzato da Di Lembo a segno dalla lunga distanza ed il vantaggio dei vastesi torna oltre la doppia cifra (+14:49-63), ma con ancora cinque lunghi minuti di gioco che vede i vastesi scomparire letteralmente dal parquet: 9-0 per i locali che di punti da recuperare se ne ritrovano solo 5(58-63). La squadra viaggiante ha letteralmente perso gran parte dello smalto messo in mostra, anche se a tratti, fin dalla prima palla a due sciupando palloni a ripetizione (non a caso nelle note sono state evidenziate le 30 perse con le sole 9 recuperate), perde Marinaro, costretto in panchina per aver commesso falli, poi raggiunto anche da Sergio con soli tre punti di vantaggio (61-64) per cercare di conquistare quell’intera posta in palio che il CUS conquisterà effettuando il primo sorpasso con la tripla di Sarli a 28 secondi dalla fine. Vastesi al fallo sistematico alla ricerca di conquistare, ma un errore dalla lunga distanza alla ricerca del pareggio e la tripla di Ierbs sulla sirena finale consegnano due preziosissimi punti a coach Leale. E domenica al PalaBcc c’è Trani.

TABELLINO

TARANTO: SARLI 20(35’), MOLITERNI 14(14(27’), FANELLI 12(33’), GIUFFRE’ 9(28’), Valentini 7(26’), LEONCAVALLO 5(27’), Salerno 2(15’), Greco 0(9’), Appeso ne, Pannella ne. All. Leale.
VASTO: DIPIERRO 20(37’), MARINELLI 16(33’), MARINARO 10(30’), Ierbs 7(15’), DI LEMBO 6(27’), SERGIO 5(31’), Di Tizio 4(27’), Bucci ne, Menna ne, Rinaldi ne.. All. Di Salvatore.
Arbitri: Carotenuto Paolo e Fiore Adriano.
Parziali: 1°q 12-20, 2°q 31-36(19-16), 3°q 42-48(11-12), Finale 69-68(27-20).
TARANTO: T.2: 14/32(44%), T.3: 7/21(33%); T.L.: 20/25(80%); Falli 21; P.P.:9; P.R.:30.
VASTO: T.2: 18/31(58%), T.3: 6/20(30%); T.L.: 14/21(67%); Falli 26; P.P.:30; P.R.:9.
Falli Tecnici: Leoncavallo(15’:22-24), Giuffrè (22’:31-36) e Moliterni (32’: 47-56). Usciti x 5 falli: Marinaro(34’:47-60) e Sergio (39’:61-64).