Basket. A fatica il Vasto supera 96-91 in trasferta il Benevento

Vittoria sofferta nonostante l'evidente divario tecnico tra le 2 squadre

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1283

vasto basket


BENEVENTO. Vista la diversa posizione di classifica, il pronostico favoriva la squadra viaggiante che ha conquistato l’intera posta in palio sudando letteralmente le fatidiche sette camicie. Dal +16(20-36), a cavallo del primo mini riposo al -11(71-60), a cento secondi dalla fine terzo quarto, la gara è stata giocata prevalentemente in attacco con repentini capovolgimenti di fronte e tanti tiri dalla lunga distanza (13 da entrambe le parti) che ha tenuti con il fiato sospeso i tifosi locali e quelli arrivati al seguito dei vastesi. Il mini break di fine terzo quarto e la tripla di Biagio (4/7) in apertura di ultima frazione a rimesso la gara in parità 71-71 con i padroni di casa in affanno, ma rimasti aggrappati al risultato finale con la tripla di Fratini per il -3 (86-89) con ancora due lunghi minuti di gioco. L’incursione in area pitturata di Silvio Marinaro e la tripla di Luca Di Tizio hanno permesso a coach Di Salvatore di poter mettere una seria ipoteca sul risultato finale sul +8(86-94) e sempre meno tempo di gioco alla sirena finale, Paci colpisce dalla lunga distanza (89-94), Marinaro sbaglia due liberi mentre Paci li mette a segno (91-94), risponde Di Tizio da sotto e fissa il 91-96 finale. Dopo la prima palla a due il primo ad andare a referto e Massimo Di Lembo con un tiro pesante (chiuderà a quota 27 con 6/8 da 3) e, a seguire, vanno a canestro Marinaro e Marinelli per lo 0-7, i locali aprono le marcature dopo tre lunghi minuti, ma nel giro di altri 3 si mettono addirittura avanti (9-7) con un vantaggio che dura poco mentre Dipierro e compagni provano a prendere il largo chiudendo la prima frazione avanti di 13(20-33) che diventa +16 con un gioco da tre di Silvio Marinaro (20-36) fino ad arrivare al riposo lungo con i locali in netto recupero (40-47). Nel terzo parziale i vastesi tornano in vantaggio sulla doppia cifra (44-54), ma il successivo 10-0 rimette il risultato in parità (54-54) con i locali che continuano a spingere fino al +11(71-60) ad ottanta secondi dall’ultimo mini riposo con gli ospiti che reagiscono con un altro mini break (0-8) per lo 0-11 ad apertura con la tripla di Sergio che ristabilisce la parità (71-71) e sposta l’andamento gara a favore degli ospiti che si rimettono avanti per chiudere segnando il loro massimo punteggio di tutto il turno di andata e conquistando la posta in palio che vale per presentarsi al giro di boa del campionato in testa alla classifica a pari punti con il Molfetta al quale va il titolo di Campione d’Inverno in virtù della vittoria nello scontro diretto. La formazione pugliese stacca anche l’unico biglietto utile per accedere alla Final Eight di Coppa Italia DNC in programma a Cecina dal 15 al 17 marzo, mentre i vastesi già sono proiettati alla prossima gara, ancora in trasferta, per rendere visita al CUS Taranto, oggi sconfitto a Venafro (75-73), battuto alla prima del turno di andata da una BCC Vasto Basket, matricola nel Campionato Italiano DNC, che oggi è arrivata a far registrare 10 vittorie sulle 13 gare giocate, con un media inglese a +4 e 3 sconfitte maturate in terra di Puglia (Mola -7, Molfetta -3 e Monopoli -14).

TABELLINO

BENEVENTO: KAVARIC 20(35’), CREDENDINO 19(23’), PACI 18(34’), D’Avino 8(15’), FRATINI 8(26’), CAMERINI 8(29’), Kushchev 7(15’), Pranzo 3(10’), Conte O(14’), Covino ne. All. Parrillo..
VASTO: DI LEMBO 27(38’), SERGIO 19(34’), DIPIERRO 16(39’), MARINARO 14(26’), Di Tizio 12(24’), MARINELLI 8(33’), Ierbs 0(6’), Bucci ne, Di Paolo ne, Maggio ne. All. Di Salvatore.
Arbitri: Larocca Vincenzo e Conterosito Nicola.
Parziali: 1°q 20-33, 2°q 40-47(20-14), 3°q 71-68(31-21), Finale 91-96(20-28).
BENEVENTO Tiri da 2: 20/36(56%), Tiri da 3: 13/30(41%); Tiri liberi: 12/17(71%), Falli 20.
VASTO Tiri da 2: 21/36(58%), Tiri da 3: 13/22(59%); Tiri liberi: 15/21(71%), Falli 18.
Falli Tecnici: Marinaro (28’:63-58) e Panchina Benevento (36’:80-84). Fallo Antisportivo: Camerini (30’:71-62). Uscito x 5 falli: Sergio (38’:81-89).