Basket. Lanciano sconfitto 77-64 sul campo del Maddaloni

Domenica frentani a caccia del riscatto a Venafro

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

773

Basket. Lanciano sconfitto 77-64 sul campo del Maddaloni


MADDALONI. Tutto come da pronostico a Maddaloni, con i padroni di casa che hanno la meglio sulla Bls Lanciano nell'ultima gara del girone d'andata. Girone d'andata che sicuramente è al di sotto delle aspettative che la società riponeva nella squadra all'inizio del campionato. Complice senz'altro la sfortunata serie d'infortuni patiti dai play Di Emidio e Ucci proprio al termine della fase di preparazione, il Lanciano avrebbe potuto raccogliere senz'altro qualcosa in più.
Nella gara odierna i gialloblù hanno fronteggiato una delle squadre candidate alla promozione, il San Michele Maddaloni di coach Massimo Massaro e a dire il vero i gialloblù non hanno affatto sfigurato, avendo tenuto testa agli avversari per 38 minuti di gioco, fino a quando Castelluccia, Di Emidio e Martelli non sono stati costretti ad abbandonare il campo per limite di falli raggiunto. Falli che il duo arbitrale Perrone-Castorina si è ben guardato di fischiare ai padroni di casa se consideriamo che il fischietto è stato utilizzato per sanzionare solo 9 falli per i locali a fronte dei 28 per gli ospiti, dato statistico che quantomeno lascia non poche perplessità nello staff gialloblù!
L'avvio equilibrato fa segnaare l'unico vantaggio frentano a metà primo quarto (7-10), dopodiché Maddaloni prenderà la testa della gara per non mollarla più. La Bls conclude dal perimetro con Castelluccia, Scavongelli e Martelli, mentre Di Emidio e Blaskovic si caricano subito di falli e coach Salvemini è costretto a ricorrere a Ucci e Bomba. Il primo in particolare ripaga la fiducia del coach e gioca una buona gara, tenendo a galla il Lanciano nel momento in cui Maddaloni sembra scappare. Il primo quarto termina 18 a 14, mentre nella seconda frazione Lanciano si riavvicina ai padro ni di casa con Martelli (23-22), prima di subire un cospicuo break a firma di Piscitelli, Chiavazzo e Rusciano (31-22). Castelluccia e Ucci mettono as egno i canestri che rimettono in carreggiata i gialloblù. Si va a riposo sul 33 a 29.
Solito avvio con black-out per i frentani alla ripresa dei giochi e Maddaloni avanti con i canestri di Desiato fino al 41 a 29, Lanciano però ricuce lentamente lo strappo e va a segno sulla sirena con Scavongelli per il 53 a 48.
Nell'ultima frazione due triple di Martelli e Di Emidio portano i gialloblù a stretto contatto dei locali (61-58), quando mancano 3 minuti al termine dell'incontro. Al resto pensano gli arbitri, dato che privi di Castelluccia, Di Emidio e Martelli i frentani hanno poche chance di ribaltare il risultare, tant'è che Maddaloni prende definitivamente il largo e chiude nel finale sul 77 a 64.
Arbitraggio a parte il Lanciano dovrà necessariamente ricominciare a vincere, dato che la classifica ha mostrato una netta frattura tra la zona play-off e la bagarre retrocessione, tornata decisamente ad incombere anche sui gialloblù. Il calendario non promette nulal di buono, dato che domenica i frentani saranno di scena a Venafro, squadra che oggi ha regolato il Taranto di Leoncavallo ed è in corsa per centrare il quarto posto.

TABELLINO

SAN MICHELE MADDALONI: Desiato 14, Chiavazzo 20, Piscitelli 10, Ferrante 6, Rusciano 14, Garofalo 8, D'Isep 0, Lombardi n.e. Meles n.e. Di Vico n.e. Coach: Massimo Massaro.
BLS LANCIANO: Di Emidio 3, Scavongelli 17, Martelli 12, Castelluccia 14, Blaskovic 6, Ucci 12, Bomba 0, Giuliano0, Muffa 0, Di Matteo n.e. Coach: Giorgio Salvemini.
PARZIALI: (18-14 / 15-15 / 20-19 / 24-16).
ARBITRI: Stefania Perrone e Federico Andrea Castorina.
NOTE: Usciti per 5 falli: Castelluccia, Martelli e Di Emidio (Lanciano).