Basket. I Roseto Sharks vincono con merito 82-75 anche col Rieti

Sesta vittoria consecutiva per il cinque rosetano

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2129

Basket. I Roseto Sharks vincono con merito 82-75 anche col Rieti

ROSETO. Comincia nel migliore dei modi il girone di ritorno per gli Sharks, con una brillante vittoria al PalaMaggetti contro una mai doma NPC Rieti, che gli consente di rimanere al secondo posto e cogliere la sesta vittoria consecutiva; c’è da dire però che Rieti non ha potuto contare sul grande apporto del loro big-man principale, ovvero Simone Bagnoli bloccato da un problema alla schiena. D’altro canto anche la Mec-Energy presentava alcuni suoi giocatori non in perfette condizioni fisiche, come Caruso, ed altri in tribuna, vedi Di Sante. Il match comincia per Roseto con il solito quintetto, Stanic-Petrucci-Marcante e Amoroso-Leo sotto canestro, mentre i laziali si schierano con Grillo, capitan Granato e il neo arrivato Scodavolpe esterni e Ferrienti e Feliciangeli a battagliare in zona pitturata; i primi punti arrivano proprio dall’ultimo arrivato, Scodavolpe, che insieme a Feliciangeli è il migliore dei suoi nel primo parziale; subito però contro-break locale con Marcante, che segna 10 punti consecutivi, costringendo al coach ospite di chiamare un time-out al 5° ( 12-11); nei secondi cinque minuti comincia a svegliarsi Leo, complice anche l’assenza di Bagnoli, e il quarto si chiude sul 25-16. Nel secondo, comincia pian pianino la rimonta reatina, capeggiata da Musso e Feliciangeli, mentre Roseto fa fatica ad attaccare la zon-press di coach Nunzi, ma un tecnico alla panchina ospite fa ri-allungare il divario tra le due compagini, anche se il responso di metà tempo dice 42-36, con Leo migliore dei suoi.
Al rientro dagli spogliatoi dopo il mini-riposo, Rieti si rimette a correre e torna sul -2 al 23°; da lì in poi comincia la giostra dei tiri liberi (24/31) degli Sharks, complice l’espulsione commutata dalla coppia arbitrale al coach ospite, Luciano Nunzi e un fallo antisportivo di Ferrienti, così la partita riprende la falsa riga del primo quarto, arrivati al 25° sul 62-49, con “Lillo” Leo già a quota 20 punti personali, e Petrucci che si sveglia dal torpore di primo tempo e infila 2 triple consecutive che mandano in visibilio tutto il pubblico del PalaMaggetti, facendo chiudere il terzo quarto con il punteggio di 69-55. Negli ultimi dieci minuti gli Sharks controllano agevolmente la gara, senza mai dare l’impressione di cedere agli avversari: sempre Leo, ben coadiuvato da Nico Stanic ( 14 e 8 assist per lui a fine gara ), fanno si che i due punti finali vadano ai biancazzurri, nonostante le non perfette condizioni fisiche di capitan Caruso, e i problemi di falli di Amoroso e Marini; si chiude sul 82-75, ma da registrare c’è nettamente la partita di Arcangelo “ Lillo” Leo, autore di 28 punti, 13 rimbalzi, 10 falli subiti e 3 stoppate, con un roboante 49 di valutazione e sono numeri che per un lungo, non si vedevano da queste parti dai tempi di Nolan. Prossimo impegno per Roseto, domenica 20 gennaio in quel di Monteroni, dove i ragazzi di coach Melillo proveranno a centrare la settima vittoria consecutiva.

MEC-ENERGY ROSETO – NPC RIETI 82-75 ( 25-16, 17-20, 27-19, 13-20 )

ROSETO: Stanic 14 , Caruso 2 , Leo 28 , Faragalli n.e. , Petrucci 12 , D’Arrigo 3 , Amoroso 10 , Marcante 13 , Marini , Papa. All. Melillo.
RIETI: De Ambrosi 12 , Grillo 4 , Ferrienti 8 , Feliciangeli 13 , Mascagni 3 , Della Libera 9 , Giovannelli n.e. , Musso 12 , Scodavolpe 7 , Granato 7. All. Nunzi.
USCITI PER 5 FALLI: nessuno.
ARBITRI: Cannoletta Gregorio, Pais Alessandro.
SPETTATORI: 1300.