Rugby. Il Giudice Sportivo infligge la sconfitta a tavolino al Vasto che non ci sta

La decisione originata dalla mancata presenza di un giocatore in distinta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1301

vasto rugby

VASTO. Il giudice sportivo federale ha capovolto il risultato ottenuto sul campo dal Vasto Rugby contro l’Atessa decretando la sconfitta a tavolino degli Arciglioni per 20-0 con ulteriori quattro punti di penalizzazione e una multa di cento euro. È questo il verdetto a sorpresa che ha colpito la società abruzzese, che farà ricorso per stessa ammissione del patron Massimiliano D'Onofrio.
Sul campo il 23 dicembre scorso il Vasto aveva superato per 25-10 l'Atessa. Il risultato è stato omologato il 3 gennaio ma solo ventiquattr’ore dopo la Fir Abruzzo dopo un'ulteriore verifica ha comunicato che il referto arbitrale della gara presentava una distinta nel Vasto di 20 giocatori italiani e di 1 straniero. Le regole per la serie C impongono di avere in distinta 21 italiani in presenza di uno straniero, pena la perdita della gara.
Secondo il Vasto Rugby con l'Atessa gli Arciglioni erano 22 di cui 21 italiano. All'appello del giudice sportivo mancherebbe Loris Santulli che non solo era presente all'incontro ma ha anche realizzato l'ultima meta della contesa.
Il club inoltre dispone di filmati, fotografie e testimonianze degli spettatori presenti per dimostrare che il giocatore ha partecipato all'incontro. La società sta preparando il ricordo che verrà presentato alla Federazione per la discussione nei prossimi giorni.

Andrea Sacchini