Basket. L'Amatori Pescara cede 82-78 in casa del Rieti

Girone d'andata chiuso con una sconfitta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

837

Basket. L'Amatori Pescara cede 82-78 in casa del Rieti

RIETI. Si conclude con una sconfitta sul campo della Linkem NPC Rieti il girone di andata dell'Amatori Pescara che, a prescindere dal risultato del PalaSojourner, è stato estremamente positivo. La squadra biancorossa ha espresso un buon gioco ed è rimasta allungo al secondo posto in classifica a dispetto di un roster costruito per ben altri obiettivi. Anche a Rieti per lunghi tratti la formazione pescarese è stata avanti e forse con un pizzico di fortuna in più o magari con a disposizione tutti gli effetti sarebbe potuta ripartire verso casa con i due punti in tasca.
Il primo quarto è all'insegna del botta e risposta: Pescara sbaglia poco (solo una persa) e parte meglio spinta da Mlinar e Gilardi, tuttavia non riesce a staccare gli avversari, le percentuali di tiro scendono ed a pochi secondi dal suono della sirena arriva il sorpasso costruito da Feliciangeli e Musso. Archiviati i primi 10' sul punteggio di 21 a 20, è ancora l'Amatori ad iniziare col piede giusto ed al 15' Mlinar (15 punti in 20') sigla il +6 (28-34), con conseguente timeout chiamato da Rieti. Il minuto di sospensione non scuote immediatamente la Linkem che anzi scivola a -7 (32-39 al 17'), prima di piazzare nei due minuti successivi un parziale di 6-0 griffato da Musso. Questa volta è coach Trullo ad interrompere il gioco per parlare con i suoi e fermare l'inerzia dei reatini che invece pareggiano e, come nel primo quarto, accelerano sul finale andando al riposo sul 45-44.
Dagli spogliatoi è sempre Pescara a sprintare per prima grazie a un break di 7-0 che la riporta avanti: 51-56 al 23'. Gli ospiti potrebbero allungare ancora ma sbagliano due conclusioni consecutive e vengono riacciuffati dalla Linkem (55-56 al 26'), tanto che la panchina pescarese decide di evitare sorprese e chiama timeout. Al rientro in campo sono ancora gli ospiti ad avere delle buone occasioni per provare la fuga, ma il vantaggio resta risicato (55-60 al 28') e per la terza volta il finale di quarto è di marca NPC che al suono della sirena è avanti 62 a 60. Tutto dunque si decide nell'ultimo parziale che questa volta inizia in salita per l'Amatori: +6 di Rieti dopo appena 2' (66-60) ed abruzzesi costretti ad inseguire. A suonare la carica ci pensano Gilardi, che mette la tripla del -2, e Lagioia, che sfiora il pareggio facendo uno su due dalla lunetta (70-69 al 36'). Pescara è praticamente ad un passo da riacciuffare Rieti quando Granato e Musso la ricacciano indietro con un minibreak che di fatto chiude il match: 79-71 al 39'. A poco servono i tentativi di Lagioia e Gilardi se non a fissare il punteggio finale sul 82-78.
Terminato il primo giro di partite ora si riprenderà con il fanalino di coda Fondi in quella che sarà il primo impegno casalingo del 2013: si giocherà al PalaElettra il 13 gennaio alle 18.

*** STATISTICHE