Basket. Il Roseto Sharks annichilisce 89-53 la Stella Azzurra Roma

Seconda vittoria consecutiva per il 5 di Melillo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1240

Basket. Il Roseto Sharks annichilisce 89-53 la Stella Azzurra Roma

ROMA. Torna a vincere in trasferta la Mec-Energy e lo fa questa volta in modo roboante, contro però un avversario non troppo temibile e un po’ poco esperto per questa categoria, di per sé Roseto grazie a questi preziosi due punti si issa a 16 in classifica e raggiunge al quarto posto Scauri e Trapani, entrambe sconfitte. Inizio di gara un po’ molle in difesa per gli Sharks, con Grande che segna i primi 7 punti dei suoi portando la Stella Azzurra sul 9-2 del 4° minuto, ma Roseto non si scompone più di tanto e con l’entrata sul parquet di Amoroso ricuce pian pianino lo svantaggio, chiudendo sopra di 1 il primo parziale, sul 18-19 con un libero di D’Arrigo a chiuderlo; nel secondo quarto Roseto inizia ad alzare i ritmi, e grazie anche ad una buonissima difesa sommata a buone scelte in attacco, comincia a macinare gioco e lo fa soprattutto grazie alla panchina con il già citato Amoroso, Marini e D’Arrigo a dare il via ad un break importante e si rientra negli spogliatoi sul 31-42, con Roseto che controlla agevolmente il match.
Al rientro nel rettangolo di gioco la musica non cambia, Melillo ripropone il suo solito starting five e due bombe dai 6,75 di Marcante e Caruso danno il “là” al parziale decisivo, infatti al 25° si è sul 33-54 grazie anche alla scarsa verve realizzativa dei romani che soffrono la maggior prestanza fisica e tecnica degli Sharks, l’unico a salvarsi è il play Forte autore di un paio di giocate ottime; si chiude il 3° quarto sul 42-68, con i festeggiamenti del gruppetto di tifosi rosetani che già iniziano a farsi sentire. Gli ultimi dieci minuti sono di autentico garbage time, con i tabellini personali che ne fanno da padrone; buone giocate comunque da parte di Di Sante e Petrucci, e c’è anche gloria per Papa, fresco della convocazione in Under 18 Nazionale da parte di coach Capobianco. Il match si conclude sul 53-89 con gli applausi dei tifosi venuti dall’Abruzzo, e con questa preziosissima vittoria gli Sharks possono preparare al meglio la super sfida della prossima settimana al PalaMaggetti contro Pescara, in quel che già sembra uno spareggio per il secondo posto.

STELLA AZZURRA ROMA – MEC ENERGY ROSETO 53 – 89 ( 18-19, 13-23, 11-26, 11-21)

ROMA: D’Ascanio , Leonzio 11 , Paesano 6 , Duranti 9 , Cucci 4 , Esposito 2 , Grande 9 , Giancarli 1 , Forte 8 , Alibegovic 3 All. D’Arcangeli.
ROSETO: Stanic 12 , D’Arrigo 7 , Amoroso 6 , Caruso 15 , Di Sante 7 , Leo 12 , Marcante 11 , Papa 2 , Marini 7 , Petrucci 10 All. Melillo.
USCITI PER 5 FALLI: Paesano ( Stella Azzurra )
ARBITRI: Traspedini Davide , Soriano Dario.