Rugby. L'Avezzano perde 18-10 anche lo scontro diretto salvezza col Paese

Ottava sconfitta in campionato per i gialloneri

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1396

Rugby. L'Avezzano perde 18-10 anche lo scontro diretto salvezza col Paese

AVEZZANO. L’Avezzano ha perso anche lo scontro diretto contro il Paese, con il punteggio di 18 a 10, e rimane all’ultimo posto della classifica a quota 4 punti. Nonostante l’impegno profuso dai marsicani, la squadra giallo-nera ha subito l’ottava sconfitta della stagione senza conquistare alcun punto utile per la lotta salvezza.
Il primo tempo è stato molto equilibrato e nei primi venti minuti le due squadre si sono studiate senza mettere punti sul tabellino. L’Avezzano ha sbagliato molte occasioni dalle rimesse laterali favorendo le giocate della formazione ospite, che ha avuto una gran quantità di palloni da sfruttare, senza però riuscirci. Alla metà della prima frazione di gioco i veneti hanno sbloccato il risultato con una meta del centro Moro, che ha portato il risultato sul 5 a 0 in favore degli ospiti. Nel prosieguo del primo tempo si è assistito ad altri tentativi di attacco dei trevigiani bloccati dall’ottima difesa dell’Avezzano, che ha sprecato anche due calci piazzati con l’estremo Thomsen.
Nella ripresa l’Avezzano ha cominciato a conquistare anche le rimesse laterali e la squadra ha avuto a disposizione molte più occasioni da sfruttare. Al 10’, da una bella azione corale della squadra marsicana, è scaturita la meta di Guardiano trasformata da Thomsen (7-5), ma al 23’ il Paese è tornato in vantaggio grazie alla meta di Furlan trasformata da Pavin (7-12). Al 27’ il sudafricano ha centrato i pali portando il risultato sul 10 a 12 e ridando speranze al XV giallo-nero che sembrava in grado di mettere sotto pressione gli ospiti. Purtroppo, nei minuti finali della partita, alcuni falli commessi dagli abruzzesi hanno permesso al piede di Pavin di far giocare la propria squadra nella metà campo dell’Avezzano e di centrare due calci di punizione (al 32’ e 40’) che hanno chiuso il match sul punteggio di 10 a 18 in favore dei veneti.
Domenica prossima, nell’ultima partita dell’anno, il XV giallo-nero sarà impegnato in un altro scontro diretto sul campo dell'Amatori Parma.

AUTOSONIA AVEZZANO RUGBY – RUGBY PAESE 10 - 18 (P.T. 0-5)

AVEZZANO: Thomsen, Taccone, Betetto (35’ s.t. Colaiuda), Guardiani, Lanciotti R., Fattore, De Luca, Farina, Babbo, Bonomo (33’ s.t. Di Cintio), Mercurio, Silvano, Ranalletta (23’ s.t. Venditti), Burca (1’ s.t. Errico), Lanciotti S.. A disposizione: Crucitti, Santangelo, Pulsoni, Bernetti. All. Carlo Pratichetti.
PAESE: Furlan, Lubes (10’ s.t. Bergamo), Moro, Barzan, Agnoletto, Fiacchi (20’ s.t. Pavin), Cesarin, Cadorin, Rufoloni, Biasin (28’ s.t. Pagotto), Secolo, Durigon (20’ s.t. Fornarolo), Berisa (10’ s.t. Zara), Gigliodoro (33’ s.t. Zanatta) . A disposizione: Caeran, Boffo. All. Paolo Pavin.
MARCATORI: I Tempo: 20’ m. Moro n.t. (0-5); II Tempo: 10’ m. Guardiano tr. Thomsen (7-5), 23’ m. Furlan, tr. Pavin (7-12), 27’ c.p. Thomsen (10-12), 32’ c.p. Pavin (10-15), 40’ c.p. Pavin (10-18).
ARBITRO: Belvedere di Roma.
CARTELLINI: al 28’ p.t. giallo per Moro
PUNTI CONQUISTATI: Avezzano 0, Badia 4
SPETTATORI: 150 circa