Serie B. La salvezza del Lanciano è in buone mani

Leali: «con lo Spezia sfatiamo il tabù Biondi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1926

Leali

Leali

LANCIANO. Il Lanciano naviga in acque tutt'altro che tranquille di classifica ed il campionato, tutto sommato, è quello che i più si aspettavano alla vigilia. Tra le note più positive di questa quasi prima metà di torneo c'è soprattutto il portiere Nicola Leali, tra i giovani italiani più promettenti nel suo ruolo. Il giocatore di proprietà della Juventus è stato strappato con grande astuzia e bravura dal Ds frentano Luca Leone a varie compagini di cabotaggio anche superiore alla Virtus. Su tutte Hellas Verona, Nocerina e Crotone. Proprio contro i calabresi l'estremo difensore dei rossoneri è stato il vero protagonista, negando più volte il vantaggio ai padroni di casa soprattutto negli ultimi 20 minuti della gara.
A tenere banco in casa Lanciano però sono i tanti indisponibili che dovranno saltare il match di sabato al Biondi contro lo Spezia. Si cercherà fino all'ultimo di recuperare D'Aversa e Volpe mentre Vastola e Paghera non saranno della partita per squalifica. Brutte notizie anche per l'attacco dove si sono fatti male in settimana anche Falcone e Ceccarelli che restano in dubbio.
La squadra è reduce dal prezioso 0-0 ottenuto a Crotone. Pareggio che ha avuto come grande protagonista il portiere Leali: «ringrazio tutti per i complimenti che però sono da estendere a tutta la squadra. A Crotone rispetto la gara persa col Cesena siamo stati più attenti in difesa ed abbiamo preso con soddisfazione questo punto in classifica».
«Abbiamo rimandato però per l'ennesima volta l'appuntamento con i 3 punti» – prosegue l'estremo difensore frentano augurandosi la prima vittoria in serie B davanti al proprio pubblico – «e spero che sabato con lo Spezia sia la volta buona per sfatare il tabù del Biondi».
Cresciuto nelle giovanili del Brescia, da molti Leali è stato definito come il vero erede di Gigi Buffon. Il diretto interessato, tra l'altro di proprietà della Juventus, non ha mai nascosto il sogno di vestire un giorno la maglia bianconera. Nel mentre il giovane portierino convince tutti i critici ed addetti ai lavori sul proprio valore, cercando con le sue parate di difendere la serie B tanto faticosamente conquistata dalla Virtus l'anno scorso. Il futuro immediato, infatti, si chiama Spezia altra partita fondamentale in ottica salvezza: «hanno un attacco molto forte che può far male a tutti. Dobbiamo essere concentrati per tutti i 90 minuti di gioco. Sarà difficile loro sono una neopromossa ma in sede di mercato hanno fatto una squadra che sulla carta potrebbe tranquillamente ambire alla zona play-off. Se attaccati possono commettere degli errori e noi dovremo essere bravi in questo.
«Di errori dovremmo commetterne pochi anche noi» – conclude Leali – «perché la serie B è una categoria importante ed ogni piccola distrazione può essere pagata a caro prezzo».

Andrea Sacchini