2°Div/B

Tempo di derby per L'Aquila e Teramo che si affrontano stasera alle 20,45

Clima polare al Fattori ma si dovrebbe giocare regolarmente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1729

Tempo di derby per L'Aquila e Teramo che si affrontano stasera alle 20,45

L'AQUILA. Clima gelido questa sera per il posticipo della 15esima giornata di Lega Pro tra L'Aquila e Teramo (fischio d'inizio ore 20,45). Freddo intenso però solo a livello meteorologico perché entrambe le squadre arrivano all'appuntamento cariche al punto giusto per regalare una gioia importante ai propri tifosi. L'Aquila, approfittando dei passi falsi di Pontedera ed Aprilia, con una vittoria avvicinerebbe ulteriormente il secondo posto distante ora soltanto 3 punti. Il Teramo invece, dopo i risultati negativi delle dirette concorrenti in zona play-out, cerca una vittoria che terrebbe a debita distanza la zona calda della classifica.
Anche se in condizioni climatiche estremamente rigide (si prevedono durante la partita temperature vicine agli 0 gradi centigradi) si dovrebbe giocare, anche se l'ultima decisione verrà presa soltanto a poche ore dal match. Per questo motivo non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, con gran parte dei tifosi che preferiranno seguire la partita in in diretta tv sulle frequenze di RaiSport.
Entrambi gli allenatori dovranno fare a meno di diversi giocatori anche se la situazione peggiore riguarda il Teramo. Tra le fila biancorosse infatti il tecnico Cappellacci dovrà rinunciare in attacco a Petrella e Bucchi. In dubbio fino all'ultimo Foglia, in avanti dovrebbe trovare spazio dal primo minuto Bellucci. A centrocampo, in luogo della squalificato Coletti, spazio a Righini mentre in tecnico ha anticipato l'impiego anche di Novinic. Out per squalifica anche Speranza che verrà sostituito da Caidi. Per il resto conferma allo stesso undici che domenica scorsa ha deluso nel pareggio interno per 1-1 col Campobasso.
Nell'Aquila invece mister Ianni sembra orientato a schierare dal primo minuto Gizzi in luogo dello squalificato Rapisarda. Possibile staffetta a centrocampo dove Iannini potrebbe riprendere un posto da titolare a spese di Menicozzo. Per il resto fiducia alla stessa squadra imbattuta da oltre 10 turni, con la conferma del tridente terribile formato da Infantino, Improta e Ciotola.
«L'aquila è la squadra più forte del campionato insieme alla Salernitana» – racconta il tecnico del Teramo, Roberto Cappellacci – «per noi sarà difficile ma non impossibile perché anche noi abbiamo qualità e possiamo metterli in difficoltà».
Sulle condizioni meteorologiche: «non so che condizioni troveremo ma penso proprio che si giocherà. Speriamo di trovare condizioni accettabili».
Tanti i precedenti tra L'Aquila e Teramo al Fattori. Uno anche in questa stagione, in Coppa Italia Lega Pro, il 12 settembre col successo dei padroni di casa per 3-1 con reti di Colussi, Infantino, Bellucci e sigillo di Bellucci per il diavolo. L'ultimo precedente in campionato risale alla stagione 2003/2004 in serie C1 quando il Teramo espugnò 2-1 L'Aquila dopo aver vinto anche 3-0 all'andata nel vecchio Comunale.

Andrea Sacchini