CALCIO

Serie A. Il Pescara non sbaglia la gara dell'anno: Abbruscato e Vukusic regolano 2-0 il Genoa

Partono male i biancazzurri che poi nella ripresa vengono fuori alla distanza

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

938

Serie A. Il Pescara non sbaglia la gara dell'anno: Abbruscato e Vukusic regolano 2-0 il Genoa
PESCARA. Il Pescara soffre nel primo tempo ma nella ripresa con determinazione dilaga e supera con merito 2-0 il Genoa.

 Entrambi le reti nella ripresa. Vantaggio all'ottavo minuto con Abbruscato e pareggio al 29esimo con Vukusic.
Prestazione dai 2 volti per i biancazzurri. Atteggiamento molle e tutt'altro che combattivo nel primo tempo con il Genoa padrone del gioco e mai messo in difficoltà da Vukusic e compagni.
Pescara poi che, col passare dei minuti, ha preso coscienza dell'importanza della posta in palio. 3 punti fondamentali alla vigilia di 4 partite terribili consecutive con Milan, Catania, Fiorentina ed Inter. Cambia tutto dunque nella ripresa con i biancazzurri finalmente determinati e concreti e soprattutto solidi in difesa dove, dopo il vantaggio, il pacchetto arretrato ha annullato le velleità offensive dei grifoni.
Nel primo tempo Genoa più manovriero e propositivo ma incapace di sferrare il colpo ferale ad un Pescara contratto, lento e troppo prevedibile. Biancazzurri poco incisivi in avanti con tanta confusione e scarsi inserimenti senza palla dei centrocampisti. Ritmi blandi con il Genoa sempre in controllo della partita ma fumoso dalle parti di Perin.
Nella ripresa il Pescara scende in campo con piglio diverso, più determinato e propositivo nella metà campo avversaria. L'equilibrio viene rotto dalla solita iniziativa personale di Weiss, che con la sua velocità ha tagliato in 2 la retroguardia ligure creando pericoli e fornendo assist preziosi ai compagni. Il Genoa non riesce a reagire ed il Pescara ne approfitta realizzando con merito il 2-0 con Vukusic, al primo sigillo stagionale.

LA PARTITA

Avvio di gara equilibrato con la paura di perdere a farne da padrone. Tanto possesso palla da parte del Genoa ma pochissime verticalizzazioni verso le punte. Al settimo da posizione decentrata calcio di punizione di Jankovic centrale con Perin che libera non senza difficoltà.
Al 17esimo tiro cross di Vargas che colpisce la parte alta della traversa, sul proseguo dell'azione Toszer non inquadra lo specchio della porta.
Al 24esimo errore incredibile di Cosic e Borriello a tu per tu con Perin esalta i riflessi dell'estremo difensore del Pescara che alza in corner. Sugli sviluppi Merkel da distanza siderale spedisce la sfera sul fondo.
Al 31esimo il primo tiro in porta dei padroni di casa con Weiss, che dal limite chiama Frey alla facile parata.
Il Genoa preme ma al momento del dunque fallisce sempre di un soffio l'ultimo passaggio. Pescara poco presente ed al 39esimo Bjarnason dal limite impegna Frey alla prima vera parata.
Al 41esimo gran tiro da oltre 25 metri di Kucka che a portiere battuto colpisce la traversa.
Al 44esimo ancora Bjarnason ci prova da fuori senza fortuna con pallone abbondantemente a lato.
Al riposo qualche fischio più che giustificato nei confronti dell'undici di Bergodi.
Nella ripresa subito al primo minuto botta rasoterra da fuori di Toszer che scalda i guanti di Perin.
Al settimo la grande occasione per il vantaggio del Pescara è per Vukusic, che si gira in area e spara addosso a Frey.
L'ottimo avvio di tempo del Pescara viene premiato all'ottavo quando Weiss se ne va sulla fascia e mette al centro un pallone che Abbruscato a porta vuota insacca.
Al 22esimo in contropiede azione di alleggerimento del Pescara con Vukusic, che da buona posizione alza troppo la mira.
Al 25esimo Pescara ad un passo dal raddoppio. Ancora Weiss spezza la difesa del Genoa e dal limite con un bel destro sfiora il palo a Frey battuto.
Al 26esimo da zona decentrata Jankovic impegna Perin a terra. Al 29esimo Weiss scappa ancora sulla sinistra e mette in mezzo un pallone d'oro per Vukusic che non sbaglia: Pescara 2 Genoa 0.
La reazione del Genoa non produce clamorose azioni da gol. Qualche minuto dopo la rete di Vukusic colpo di testa di Vargas e facile parata di Perin. Al 36esimo pallonetto di Borriello che non sorprende l'estremo difensore del Pescara.
Con questi 3 punti il Pescara torna in corsa per la salvezza. Domenica prossima sfida a San Siro contro il Milan, gara sulla carta proibitiva.

TABELLINO

PESCARA (4-3-1-2): Perin; Modesto, Cosic, Terlizzi (16'st Capuano), Balzano; Nielsen, Togni, Bjarnason; Weiss; Vukusic (42'st Jonathas), Abbruscato (29'st Cascione). A disposizione: Pelizzoli, Zanon, Crescenzi, Romagnoli, Soddimo, Celik, Brugman, Quintero, Caprari. Allenatore: Bergodi.
GENOA (4-5-1): Frey; Sampirisi, Canini, Granqvist, Sampirisi; Vargas, Kucka, Toszer (12'st Immobile), Merkel (12'st Seymour), Jankovic (29'st Rossi); Borriello. A disposizione: Donnarumma, Rossi, Melazzi, Krajnc, Hallenius, Piscitella, Said, Stillo. Allenatore: Del Neri.
ARBITRO: Domenico Celi della sezione di Bari. Presenti sugli spalti circa 6mila spettatori. Consegnato parte dell'incasso a