2°Div/B

Lunedì il derby tra L'Aquila e Teramo. I 2 allenatori: «partita da vincere»

Le squadre si avvicinano all'appuntamento con stati d'animo differenti

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1626

 Lunedì il derby tra L'Aquila e Teramo. I 2 allenatori: «partita da vincere»

L'AQUILA. Sono giorni di attesa per il derby di lunedì sera al Fattori tra L'Aquila e Teramo.


Le 2 squadre si avvicinano all'impegno con stati d'animo e posizioni di classifica molto diversi. I padroni di casa vengono da una striscia lunghissima di risultati utili consecutivi e con il nuovo tecnico Ianni hanno raggiunto la quasi vetta della graduatoria, che ora dista soltanto 2 punti. Il Teramo invece, che non perde da 3 gare, naviga in zone tranquille di classifica ma non ha ancora del tutto risolto i problemi intestini tra il patron Campitelli ed il tecnico Cappellacci. La frattura di qualche settimana fa è risanata ma non c'è da giurarci che in caso di sconfitta le incomprensioni tra i 2 potrebbero saltare fuori di nuovo.
«Col presidente è tutto risolto» – racconta mister Roberto Cappellacci – «pensiamo soltanto al derby di lunedì con L'Aquila. Una partita difficilissima contro una squadra che merita la posizione di alta classifica che occupa. Veniamo da un deludente pareggio casalingo col Campobasso e vogliamo riscattarci. Domenica abbiamo avuto un buon approccio alla gara e siamo passati in vantaggio, poi siamo calati col passare dei minuti ed abbiamo subito gol».
«Non mi è affatto piaciuto l'atteggiamento» – va avanti Cappellacci – «siamo stati meno attenti ed abbiamo gettato alle ortiche un'ottima occasione di agganciare quota 21 in classifica. Il girone di ritorno è sempre più duro ed ora affronteremo delle partite molto difficili a cominciare dal derby con L'Aquila».
Proprio i rossoblù sono reduci invece dall'ottimo successo per 2-0 ottenuto sul campo del Gavorrano: «vincere lì non era facile, il Gavorrano è un ottima squadra e fin qui ha disputato un signor campionato e potrebbe rientrare in zona play-off. Ho visto un grande primo tempo in cui potevamo chiudere la partita. Abbiamo avuto un calo nel secondo tempo col ritorno degli avversari e soprattutto con l'espulsione del nostro giocatore. A conti fatti abbiamo meritato la vittoria e sono soddisfatto nel complesso della prestazione dei miei».
«Ora c'è il derby col Teramo» – va avanti il tecnico dei rossoblù – «una partita da non sbagliare perché è sentita soprattutto dai tifosi. Spero in uno stadio Fattori gremito perché abbiamo bisogno della loro spinta per battere il Teramo, squadra ostica che ha già fatto male al Chieti».
Con il terzo successo consecutivo L'Aquila è decollata in classifica ma Ianni non vuol sentir parlare di obbiettivi a lungo termine: «viviamo giornata per giornata cercando di fare il nostro meglio. Stiamo facendo vedere i nostri valori e sono soddisfatto per questo ma non dobbiamo assolutamente rilassarci».
«Siamo cresciuti sotto tutti i punti di vista» – conclude Ianni – «ma è proprio questo il momento di non mollare e continuare ad andare avanti per la nostra strada».
Salteranno sicuramente il derby l'aquilano Rapisarda ed i teramani Coletti e Speranza, tutti e 3 squalificati per un turno dal giudice sportivo. L'Aquila-Teramo verrà diretta da Riccardo Ros della sezione di Pordenone. Guardalinee Carovigno e Robilotta. Fischio d'inizio lunedì alle 20,30 allo stadio Fattori di L'Aquila.

Andrea Sacchini