CALCIO

Serie B. Assemblea di Lega a Milano: si è parlato di salary cap, mutualità e rose

Nei prossimi anni sostanziale riduzione degli organici delle squadre

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

751

Serie B. Assemblea di Lega a Milano: si è parlato di salary cap, mutualità e rose

MILANO. Si è parlato di mutualità, salary cap e rimodulazione delle rose nell'Assemblea della Lega Serie B svoltasi il 29 novembre a Milano.
Introduzione dedicata al grande successo di pubblico di ieri a Crotone della B Italia - oltre 10mila spettatori in gran parte studenti - che tornerà in campo il 18 dicembre a Terni contro l’Under 21 allenata da Devis Mangia.
L'Assemblea è poi entrata nel vivo dell'ordine del giorno affrontando il tema della mutualità e dei rapporti tra Leghe, al fine di individuare soluzioni che sblocchino l'attuale situazione di stallo e permettano l'immediata redistribuzione, da parte della Serie A, delle risorse finanziarie accantonate da diversi mesi a favore delle società di Serie B e Lega Pro.
Discusse e approvate le linee programmatiche relative al tetto salariale e alla rimodulazione delle liste per le squadre cadette, con conseguente riduzione degli organici, in linea con il necessario contenimento dei costi e l'ulteriore incentivo all'utilizzo di giovani. Ora toccherà al Consiglio di Lega, entro febbraio prossimo, formulare la proposta tecnica da proporre all’Assemblea per la conseguente delibera definitiva che consentirà l'entrata in vigore del nuovo sistema a partire dalla stagione 2013-2014.
Presentata la bozza definitiva dell’accordo collettivo con ADISE, l’Associazione Italiana Direttori Sportivi, che ora sarà portato alla firma della controparte chiudendo la serie dei rinnovi dei contratti collettivi, dopo quelli firmati con AIC (calciatori), AIAC (allenatori) e AIPAC (preparatori atletici), tutti in scadenza al 30 giugno 2014.
Sono stati aggiornati i presenti anche sulle proposte di modifica del Regolamento Agenti elaborate dalla Lega Serie B in attesa di trovare una piattaforma comune con la Lega Serie A e le altre componenti.
Approvata infine dalla Lega Serie B all’unanimità la proposta di modifica al codice di Autoregolamentazione relativa al Contributo di solidarietà promozione, che da annuale passerà ad avere una valenza progressiva triennale in caso di permanenza in A.