BASKET

La BCC Vasto cede di misura 97-94 a Molfetta

Vastesi ad un passo dal colpaccio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

744

La BCC Vasto cede di misura 97-94 a Molfetta

MOLFETTA. La BCC sfiora il colpaccio al PalaPoli di Molfetta, ma una tripla a fil di sirena partita dalle mani di Stefano Di Lauro nega l’over time, quasi conquistato da Marinaro (oggi al trentello) con una penetrazione a sette secondi dalla fine per il 94-94. Amaro in bocca per gli ospiti che sono usciti dal parquet con i complimenti degli sportivissimi dirigenti locali e occasione gettata alle ortiche di mantenere la testa della classifica sulla quale restano Maddaloni, passata a Barletta, e il M.T. Benevento, vincente a Monopoli, mentre i vastesi si ritrovano al secondo posto appaiati allo stesso Molfetta ed alla Città di Airola, altra vittoria in trasferta a Venafro. Andando nel particolare, La BCC, consapevole di dover fare un’autentica impresa in un campo dove sarà difficile vincere per chiunque perché la formazione guidata da coach Gesmundo è senz’altro una delle più accreditate al salto di categoria direttamente alla fine della prima fase. Gara giocata prevalentemente in attacco con i padroni di casa incontenibili ed estremamente precisi tanto da prendere subito in mano le redini dell’incontro chiudendo sul +10(24-14) la prima frazione con gli ospiti che trovano il canestro con un po’ di difficoltà. Nel secondo quarto i vastesi provano a rimanere in scia e, dopo aver accusato ancora il -10(35-25) dopo 4 minuti e il -12(46-34) all’inizio dell’ottavo, riescono comunque a riguadagnare lo spogliatoio per la pausa lunga portandosi soltanto a quattro punti (48-44). Nel riposo i padroni di casa sembrano aver trovato nuove energie, ripartono girando a mille e con un mini break di 12-2 raggiungono il loro massimo vantaggio (+14:60-46) intenzionati a spaccare la gara per chiudere in scioltezza, ma gli ospiti, trascinati da un Marinaro in giornata di grazia (arriverà al trentello), rimontano con pazienza per arrivare ad iniziare gli ultimi dieci minuti con un solo punto da recuperare (68-67). Di Tizio in lunetta mette 2/2 per il primo sorpasso, seguito dal controsorpasso e così via praticamente fino alla fine con il suo epilogo propria sulla sirena finale con la tripla di Di Lauro: i padroni di casa festeggiano, mentre gli ospiti, masticando amaro, riprendono la via del ritorno guardando avanti e preparando da subito le gare prossime a venire. A cominciare dal prossimo impegno, nuovamente fra le mura amiche, anticipato a sabato 1° dicembre, con inizio alle ore 19, per ricevere il Delta Salerno, sconfitto oggi in casa dal CUS Taranto e fermo ai soli 2 punti in classifica conquistati con l’altra squadra di Benevento.

TABELLINO

MOLFETTA: CORVINO 28(38’), DI LAURO 16(24’), LOMBARDO 16(33’), Grimaldi 14(20’), TEOFILO 11(38’), DE FALCO 8(29’), De Gennaro 4(18’), Azzollini ne, Sallustio ne, Spadavecchia ne. All. Gesmundo.
VASTO: MARINARO 30(37’), DI TIZIO 18(37’), DIPIERRO 18(39’), SERGIO 14(25’), DI LEMBO 13(40’), Cimini 1(16’), Ierbs 0(6’), Bucci ne, Di Paolo ne, Maggio ne. All. Di Salvatore.
ARBITRI: Russo Laura e Barbiero Marco.
PARZIALI: 1°q 24-14, 2°q 48-44(24-30), 3°q 68-67(20-23), Finale 97-94(29-27).
Molfetta Tiri da 2: 26/43(60%), Tiri da 3: 10/25(40%); Tiri liberi: 15/18(83%), Falli 20.
Vasto Tiri da 2: 24/46(52%), Tiri da 3: 7/19(37%); Tiri liberi: 24/31(81%), Falli 17.
FALLI TECNICI: Di Lauro (20’:48-42) e De Gennaro (30’:68-66).