CALCIO A 5

Il Ds Gabriele D'Egidio: “40 giorni di stop del campionato sono tanti...”

Sabato per l'AcquaeSapone appuntamento sul parquet del Kaos Futsal

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1038

Il Ds Gabriele D'Egidio: “40 giorni di stop del campionato sono tanti...”
CITTÀ SANT'ANGELO. Si ricomincia dopo una lunga pausa.

Sabato riparte la serie A e l’AcquaeSapone Fiderma si rimette in marcia verso i traguardi fissati in estate. Il primo è la qualificazione alla Final eight 2013. Tappa decisiva sarà già quella in programma questo week end sul parquet del Kaos Futsal. Bellarte non potrà portare in Emilia sia Hector (squalificato) che Caetano (infortunato), ma avrà finalmente a disposizione il talento di Fortaleza, Bruno Rocha Chaguinha.
Il ds Gabriele D’Egidio fa il punto a pochi giorni dal fischio d’inizio. “Si riparte come se fosse la “prima” di campionato – dice il dirigente angolano – . Questi quaranta giorni sono stati lunghissimi, alcune società hanno lavorato con programmi di preparazione, altre, come noi, hanno cercato di mantenere e migliorare la forma già ottenuta”. L'AcquaeSapone Fiderma riparte con uno Chaguinha in più. Che partita ci aspetta contro la squadra di Capurso?
“Finalmente vedremo, anzi vedranno, Chaguinha in campo a Bologna. Un giocatore straordinario che farà parlare di sé, come fece Hector lo scorso anno: arrivato in punta di piedi nel nostro campionato, e rivelatosi “top scorer”. Abbiamo sempre sofferto le squadre di Capurso, che solitamente gioca molto con il portiere Laion come quinto di movimento: non avendolo per squalifica, avrà studiato delle alternative valide per sopperire a questa mancanza. Il mister non è uno sprovveduto ma un profondo conoscitore di questa disciplina. Sarà una partita difficile”.
Ancora 8 partite da giocare per centrare la Final eight. Si parte da 8 punti in classifica dopo i primi 5 turni. Quanti ne serviranno per qualificarsi alla Coppa Italia?
“Sabato parte un mini girone di andata. Non so se basteranno i 17 punti che facemmo noi lo scorso anno per entrare tra le prime 8. Il mercato di riparazione si aprirà il 3 dicembre e le squadre avranno più tempo per riorganizzarsi prima del 12 gennaio, giorno dell’ultima di andata”.
Un mese e mezzo senza la A, ma con le giovanili in grande fermento. Soddisfatto del lavoro dei baby nerazzurri finora?
“Siamo molto soddisfatti. L’Under 21 si sta confermando ai vertici del girone L come da quattro, cinque anni a questa parte. Juniores e Allievi sono primi in classifica nei rispettivi campionati, i Giovanissimi tra le prime posizioni. Sono partiti anche i campionati Esordienti e Pulcini, dove non contano i risultati di classifica, ma solo la crescita dei nostri bambini. Il progetto di collaborazione con alcune società della nostra regione e di quelle limitrofe sta prendendo forma giorno dopo giorno. Abbiamo messo in piedi uno staff tecnico di prim’ordine capitanato da Luca Di Eugenio che, di concerto con tutti i gruppi di lavoro, segue i ragazzi dai Primi calci all’Under 21, dando un supporto tecnico anche alle società a noi affiliate come Aesernia, Real Dem e Vis Lanciano, che militano in B, e Gymnasium Hatria, solo puro settore giovanile”.
Per chiudere, in tutti i sensi, un capitolo: nel derby contro il Pescara ci sono state delle incomprensioni con la dirigenza biancazzurra, D’Egidio approfitta per inviare un messaggio di riconciliazione ai cugini.
“In quella partita, e solo in quella, purtroppo da parte mia c’è stato un atteggiamento un po’ sopra le righe: mi scuso con loro, ma sono certo di non aver pronunciato parole oltraggiose verso il presidente Fabrizio Iannascoli, né tantomeno verso l’amministratore delegato Danilo Iannascoli e gli altri loro collaboratori. Mi auguro che le cose si possano sistemare in quanto società vicine e da sempre amiche. Una di queste sere, davanti a del buon pesce e un ottimo bicchiere di vino rigorosamente abruzzese, spero potremo riunirci per parlare di calcio a cinque e anche di calcio, visto che sono orgoglioso di essere tifoso del Pescara, società in cui sono direttamente coinvolti”.