BASKET

Dopo il turno di riposo, la BLS Chieti mercoledì con la capolista Torino

Teatini falcidiati da infortuni

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

866

Dopo il turno di riposo, la BLS Chieti mercoledì con la capolista Torino

CHIETI. È un momento decisamente difficile per la BLS Chieti, che dopo il turno di riposo di domenica si reca a Torino per affrontare, nel turno infrasettimanale di mercoledì alle 20:30, la capolista Zerouno.
Oltre al valore dell´avversaria, a minare le speranze teatine sono arrivati i problemi fisici che hanno fermato negli ultimi giorni tre uomini di punta dello scacchiere biancorosso: al capitano Rajola, infortunatosi al ginocchio a Perugia e rimasto sempre fermo nei giorni successivi, si sono infatti aggiunti Gialloreto, bloccato per l´intera settimana da problemi alla schiena, e Gatti, che ha riportato uno strappo a causa di un colpo alla coscia. L´ala è dunque fuori causa per la trasferta di mercoledì, ma anche la possibilità di impiegare i due esterni sembra ormai tramontata visto il periodo di stop che per entrambi ha superato la settimana.
Di fronte a una BLS estremamente rimaneggiata c´è invece una squadra lanciatissima: la società piemontese, che in estate ha affidato la panchina a Pillastrini e allestito un organico sulla carta in grado di dominare il campionato, ci ha messo un po´ per carburare, ma da quando ha cominciato a girare non ha lasciato scampo alle avversarie, centrando 6 vittorie consecutive e andando a vincere nell´ultimo impegno sul campo della ex primatista Treviglio. In ogni ruolo figurano elementi di primo piano: Daniele Parente e Tommasini in regia, Evangelisti, Gergati, Viglianisi e Sandri tra gli esterni, e una batteria di lunghi impressionante di cui fanno parte Baldi Rossi, Wojciechowski e Conti. L´esito dello scontro tra un roster così lungo e ben assortito ed uno falcidiato dagli infortuni sembra scontato, ma la BLS scenderà in campo decisa ad ottenere il massimo dalle limitate risorse a disposizione.