SERIE A

Il Pescara sconfitto 1-0 anche a Siena

Disastro biancazzurro: sconfitta con 2 espulsioni

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1217

Il Pescara sconfitto 1-0 anche a Siena
SIENA. Il Pescara perde 1-0 a Siena una partita che non avrebbe mai dovuto perdere.

Match winner Valiani al 31esimo del primo tempo.
Prestazione negativa dell'undici di Stroppa e risultato giusto per i valori tecnici espressi in campo. Pescara fragile in difesa ed incapace di concludere verso la porta di Pegolo soprattutto nei secondi 45 minuti di gioco. Siena che, dopo il vantaggio, ha controllato piuttosto agevolmente la gara.
Nel primo tempo avvio deciso per il Pescara che nei minuti iniziali costruisce un paio di buone chance per il vantaggio. Il Siena, piuttosto sornione e contratto, col passare dei minuti però ha preso le misure all'undici biancazzurro affacciandosi con maggiore convinzione in avanti. Tanti errori per gli abruzzesi ed alla mezz'ora arriva il vantaggio del Siena con Valiani. Reazione del Pescara, che fallisce un calcio di rigore e rischia anche di andare sotto 2-0.
Nella ripresa reazione pressoché sterile del Pescara, che sbatte contro il muro di un Siena ben disposto in campo e tatticamente ordinato, che ha sfiorato in più occasioni il punto del raddoppio. Padroni di casa più grintosi che hanno gestito al meglio la gara senza grossi rischi. Il finale poi è un disastro con 2 espulsioni tra le fila degli ospiti.

LA PARTITA
Buon avvio di gara con i biancazzurri a fare la partita e Siena schiacciato in difesa. Al secondo minuto tentativo solitario di Vukusic con Pegolo che si rifugia in corner. Dall'angolo mischia in area e gioco interrotto dal direttore di gara per un presunto fallo di un avanti del Pescara. Al quarto ancora il numero 22 abruzzese protagonista, che di testa non inquadra di poco lo specchio della porta.
Il solito errore difensivo però rischia sin da subito di mettere la gara in salita. Al quinto dribbling azzardato di Quintero nella propria metà campo con la squadra sbilanciata, Valiani serve Rosina che solo davanti a Perin sparacchia incredibilmente a lato.
È il Siena ora a fare la partita. Al 13esimo pallone insidioso nel mezzo di Angelo con Perin prontissimo in uscita. Al 17esimo botta da lontanissimo di Balzano che manca di tanto il sette.
Al 21esimo clamorosa doppia occasione per i senesi. Tiro di Vergassola da ottima posizione e respinta di Perin in collaborazione con Bocchetti, sulla ribattuta Calaiò a botta sicura centra il palo.
La difesa del Pescara sbanda e neanche 60 secondi dopo altra solare chance per il Siena, con un colpo di testa di Calaiò che sfiora la traversa.
Al 31esimo il Siena passa in vantaggio. Vergassola illumina il Franchi, palla a Valiani che in diagonale fa secco Perin.
Il Pescara cerca di reagire. Al 37esimo Cascione da buona posizione non inquadra lo specchio della porta.
Al 44esimo l'occasione clamorosa per il pareggio del Pescara. Iniziativa di Vukusic atterrato in area da Contini: cartellino giallo per il difensore e soprattutto calcio di rigore per il Pescara. Dal dischetto però Pegolo ipnotizza il centravanti croato e neutralizza il penalty. Sulla ripartenza Calaiò solo davanti a Perin non insacca il 2-0 che probabilmente avrebbe chiuso la partita. Prima del riposo, espulso l'allenatore del Siena, Serse Cosmi, per proteste.
Nella ripresa subito dopo pochi secondi grave errore in disimpegno di Bocchetti, palla a Rosina che si invola solitario verso la porta e miracolo di Perin.
Al nono calcio di punizione dal limite del solito Quintero e bella respinta in angolo di Pegolo. Un minuto dopo ottima chance ancora per i padroni di casa, con un colpo di testa di Calaiò che esalta i riflessi di Perin.
Al quarto d'ora altro piazzato calciato da Quintero questa volta debole tra le braccia di Pegolo.
Al 19esimo colpo di tacco di Bolzoni e palla a lato. Alla mezz'ora dal limite conclusione di Valiani che sfiora il bersaglio grosso.
Al 31esimo il primo vero tiro in porta del Pescara nella ripresa: destro di Caprari dai 20 metri troppo centrale per impensierire Pegolo.
Al 32esimo Sestu dal limite non impegna severamente Perin.
Al 39esimo ci prova senza fortuna Abbruscato da posizione privilegiata: palla fuori.
Il finale è un disastro: 2 minuti dopo cartellino rosso per doppia ammonizione a Capuano e Pescara in inferiorità numerica. Poco dopo altro rosso per Zanon e adriatici che hanno chiuso l'incontro in 9.
Prossimo impegno domenica all'Adriatico contro la Roma, che giocherà nel posticipo di lunedì sera col Torino. Sarà il grande ritorno di Zeman in riva all'Adriatico.
Pescara-Roma che non avrà tra i protagonisti Cascione che, diffidato ed ammonito a Siena, verrà squalificato per un turno dal giudice sportivo.

TABELLINO

SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Contini, Felipe; Angelo, Vergassola, Bolzoni, Rubin; Valiani (42'st Del Grosso), Rosina (21'st Sestu); Calaiò. A disposizione: Farelli, Campagnolo, Dellafiore, Verre, Coppola, Rodriguez, Bogdani. Allenatore: Cosmi.
PESCARA (3-5-2): Perin; Cosic (36'st Celik), Capuano, Bocchetti; Zanon, Nielsen, Cascione, Quintero (21'st Caprari), Balzano; Vukusic (11'st Jonathas), Abbruscato. A disposizione: Pelizzoli, Romagnoli, Modesto, Togni, Bjarnason, Soddimo. Allenatore: Stroppa.
ARBITRO: Irrati della sezione di Pistoia. Sugli spalti presenti 8.300 spettatori.