CALCIO

Serie B. Il Lanciano crolla 3-0 al Biondi col Bari.

In gol Sciaudone e Caputo. Frentani ancora a secco di vittorie casalinghe

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1046

Serie B. Il Lanciano crolla 3-0 al Biondi col Bari.
LANCIANO. Al Biondi la Virtus Lanciano crolla 3-0 col Bari e resta nelle zone bassissime di classifica.

 Nel primo tempo gol degli ospiti al 30esimo e 34esimo rispettivamente con Sciaudone e Caputo. Nella ripresa al settimo il tris di Caputo (doppietta personale, ndr) su calcio di rigore.
Sconfitta netta e senza appello per il Lanciano, dominato in lungo ed in largo da un Bari superiore che ha avuto poche difficoltà nel far propria l'intera posta in palio.
Prestazione naturalmente deludente dell'undici di Gautieri, troppo distratto in difesa ed assolutamente poco incisivo ed inconcludente in zona offensiva.
Nel primo tempo avvio senza particolari scossoni ma col passare dei minuti il Bari ha preso in mano il pallino del gioco, creando le occasioni più pericolose e realizzando 2 gol nei primi 45 minuti di gioco. Lanciano irretito ed incapace di una reazione concreta e determinata, con il Bari in completo controllo del match ed abile in fase difensiva. Nella ripresa reazione nervosa ma senza idee della Virtus, che con volontà ed impegno non ha però impensierito più di tanto l'estremo difensore ospite Lamanna. Bari invece che ha continuato ad attaccare ed a segnare, rischiando davvero poco in difesa.
Avvio di gara sostanzialmente equilibrato e privo di particolari spunti di interesse. Al quarto disattenzione di un difensore ospite ma Falcinelli non ne approfitta: parata semplice di Lamanna. Passano 60 secondi ed arriva la prima risposta del Bari. Dal limite conclusione di Caputo e respinta centrale di Leali.
Al 20esimo sugli sviluppi di un corner, battuta al volo di Romizi che sparacchia malamente sul fondo.
Col passare dei minuti il Bari cresce ed il Lanciano va in chiara difficoltà. Al 25esimo grande chance per Caputo, che da ottima posizione esalta i riflessi di Leali. È il preludio del vantaggio del Bari che giunge alla mezz'ora. Erroraccio in difesa della Virtus che non riesce a liberare l'area e Sciaudone è il più lesto di tutti ad insaccare. Ancora una volta grave errore della difesa abruzzese.
Passano 4 minuti ed altro errore della difesa di casa. Palla in profondità di Bellomo per Caputo, che in velocità supera la difesa schierata del Lanciano e fredda Leali in uscita.
Il Lanciano non riesce a reagire ed al 38esimo va addirittura vicino al tris. Dalla distanza gran botta di Caputo che sfiora la traversa. Nessun problema invece per il Bari nel portarsi a riposo in vantaggio di 2 reti.
Nella ripresa al terzo tentativo ravvicinato di Aquilanti e palla alta.
Al settimo però il Bari cala il tris ed in pratica chiude la partita anzitempo. Fallo di Gouano su Fedato e calcio di rigore per i galletti. Dal dischetto Caputo trasforma e porta a 3 le marcature del Bari.
Al 13esimo altro tentativo degli ospiti con grande parata di Leali su conclusione a botta sicura di Fedato su ponte di Caputo.
Al 17esimo prova a reagire la Virtus. Tiro di Turchi e respinta di Lamanna in angolo. 2 minuti dopo ancora il portiere del Bari protagonista su un tentativo di Falcinelli.
È solo accademia fino al 30esimo, quando si assiste alla prima vera occasione da gol per i frentani con un colpo di testa di Vastola che sfiora il palo a portiere battuto. Nel finale Filkor sfiora il poker con Aquilanti decisivo a ribattere quasi sulla linea di porta.
Con questa sconfitta il Lanciano precipita in piena zona retrocessione. Sabato prossimo delicato impegno esterno a Terni contro la Ternana, che ieri ha pareggiato 1-1 in trasferta con la Reggina.

TABELLINO

LANCIANO (4-3-3): Leali; Mammarella, Bacchetti (22'pt Gouano), Rosania, Aquilanti; Volpe, Vastola, Paghera; Turchi, Testardi (1'st Falcone), Falcinelli (24'st Fofana). A disposizione: Casadei, Di Cecco, Pepe, Minotti. Allenatore: Gautieri.
BARI (4-3-3): Lamanna; Sabelli, Borghese, Dos Santos, Polenta; Bellomo (40'st Ristovski), Sciaudone, Romizi; Galano (22'st Filkor), Caputo, Fedato (43'st Defendi). A disposizione: Pena, Altobello, Visconti, Gandolfo. Allenatore: Torrente.
ARBITRO: La Penna della sezione di Roma 1.

Andrea Sacchini