SERIE A

Delfino Pescara. Stroppa: «col Siena gara importante ma non ancora decisiva»

Il Pescara domani a Siena a caccia di punti importanti per morale e classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1808

tifosi pescara

PESCARA. Vigilia di grande concentrazione mista a tensione per il Pescara, che domani a Siena si gioca una fetta importante del proprio campionato. Siamo appena ad un terzo del torneo, ma è chiaro che un buon risultato a Siena darebbe ai biancazzurri diversi punti di distacco dai toscani. Sicuramente sarà importante non perdere come dichiara il tecnico Giovanni Stroppa: «mancano ancora tante partite, è importante ma non è fondamentale. Cerchiamo la vittoria ma è chiaro che sarà importante non perdere per la classifica e per il morale. Però bisogna dare continuità di risultati. Se vinciamo a Siena e poi perdiamo le giornate seguenti siamo punto ed a capo. Stessa cosa viceversa quindi non è fondamentale».
«Cercheremo punti per mantenere un buon distacco dal Siena» – prosegue Stroppa – «c'è la giusta tensione per una partita che va interpretare nel migliore dei modi. Cerchiamo continuità di prestazioni da Parma e dalle buone cose fatte vedere con la Juventus. Servirà la giusta cattiveria ed intensità agonistica».
Sul modulo e sulle qualità del Siena: «loro usano lo stesso modulo nostro. Massima attenzione ai 3 attaccanti loro che in fase di non possesso palla partecipano molto alla fase difensiva. Cosmi? È un ottimo allenatore, dovunque ha allenato ha sempre dato una precisa identità alle proprie squadre. La penalizzazione poi ha dato loro una forza di reazione importante. È un avversario temibile».

  p.ti G V N P
Juventus 31 12 10 1 1
Inter 27 12 9 0 3
Napoli 26 12 8 2 2
Fiorentina 24 12 7 3 2
Lazio 22 12 7 1 4
Atalanta  (*) 18 12 6 2 4
Roma 17 12 5 2 5
Catania 16 12 4 4 4
Parma 16 12 4 4 4
Udinese 15 12 3 6 3
Cagliari 15 12 4 3 5
Torino  (*) 14 12 3 6 3
Milan 14 12 4 2 6
Palermo 11 12 2 5 5
ChievoVerona 11 12 3 2 7
Pescara 11 12 3 2 7
Sampdoria  (*) 10 12 3 2 7
Genoa 9 12 2 3 7
Bologna 8 12 2 2 8
Siena  (*) 7 12 3 4 5

LO SPIRITO È FONDAMENTALE
La tattica sarà importante, ma come al solito l'attenzione del tecnico è tutta focalizzata sullo spirito e sull'atteggiamento: «è quello davvero che conta. Il Parma deve rappresentare la nostra fotografia sulle nostra potenzialità anche a livello caratteriale. Lo spirito è sempre la parte fondamentale di una partita».
«In campo andranno messe le stesse armi del Siena» – prosegue Stroppa – «aggressività e volontà. Abbiamo tutte le possibilità di fare un buon risultato. Sarà il campo a vedere se la partita con la Juventus è alle spalle».

LA QUOTA SALVEZZA
«Come ogni anno è intorno ai 40 punti» – dichiara Stroppa – «vedo dietro a noi squadre con organici ed individualità importanti e penso che siamo ancora troppo all'inizio per stilare una tabella precisa. Ad ogni modo non c'è nulla di matematico, pensiamo solo a fare quanti più punti possibile e poi tireremo le somme».

QUINTERO È STANCO
Settimana delicata per Quintero, che oltre ad essere diventato papà e reduce dal volo transoceanico per l'amichevole a New York tra la sua Colombia ed il Brasile: «Quintero è stanco. Vediamo domani come starà. In questa settimana non si è allenato per nulla. Lui però è un giocatore molto generoso».

PROBABILI FORMAZIONI
SIENA (3-4-2-1): Pegolo; Neto, Contini, Felipe; Angelo, Vergassola, Bolzoni, Del Grosso; Valiani, Rosina; Calaiò. A disposizione: Farelli, Campagnolo, Dellafiore, Rubin, Sestu, Coppola, Verre, Mannini, Bogdani, Rodriguez, Martinez. Allenatore: Cosmi.
PESCARA (3-5-2): Perin; Cosic, Romagnoli, Bocchetti; Zanon, Nielsen, Quintero, Cascione, Modesto; Abbruscato, Vukusic. A disposizione: Pelizzoli, Balzano, Capuano, Soddimo, Bjarnason, Celik, Caprari, Jonathas. Allenatore: Stroppa.

Andrea Sacchini