BASKET

La BLS Chieti cede 70-65 a Perugia

Grande ultimo quarto dei teatini ma non è bastato

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

967

 La BLS Chieti cede 70-65 a Perugia

PERUGIA. La BLS Chieti paga due brutti quarti centrali ed esce sconfitta 70-65 dal parquet di Perugia. Non è bastata ai biancorossi una clamorosa rimonta dal -17 nei tre minuti finali del match, infranta proprio negli ultimi secondi.
Gatti inizia bene, contribuendo con 8 punti al vantaggio che la BLS mantiene per quasi tutto il primo quarto. Poltroneri risponde subito, dando inizio a una serata ai limiti della perfezione, e grazie al controllo dei rimbalzi offensivi la Liomatic sorpassa proprio alla fine (15-14).
La continua pressione degli esterni umbri annebbia le idee teatine, e le difficoltà offensive vengono punite inesorabilmente da Bonamente e compagni. Il 27% da due e il -9 a rimbalzo con cui gli abruzzesi vanno all’intervallo sono rispecchiati dal punteggio, che li vede soccombere a metà gara 35-27.
L’ennesima sfuriata di Poltroneri manda ancor più in affanno la BLS in avvio di ripresa, e la rottura prolungata dell’attacco biancorosso rende vane anche alcune buone difese a zona con cui Sorgentone tenta di invertire la rotta. La serata negativa di troppi elementi di punta, e le tante palle perse, sembrano segnare l’incontro con largo anticipo: 50-38 dopo tre frazioni.
L’ultimo quarto inizia con l’infortunio al ginocchio di Rajola: il generosissimo capitano biancorosso rientrerà comunque in campo, dando l’ennesimo grande esempio di attaccamento alla maglia. Uno sprazzo di Raschi e una tripla di Gialloreto dimezzano il divario, ma nel momento più delicato i giovani Santantonio e Rath rispondono presenti, e Poltroneri trascina i suoi fino al massimo vantaggio sul 67-50. Perugia considera il discorso chiuso forse troppo presto, mentre i circa 30 tifosi arrivati da Chieti non smettono di incitare la squadra nemmeno sul -17: con tre minuti di grande pressione difensiva, ritmi alti e buona mano dalla lunetta la BLS assesta un parziale di 12-2. A un minuto dalla fine Gatti manda a bersaglio la tripla del -4, la Liomatic continua a sbagliare in attacco e a 25” dalla sirena Gialloreto ha il tiro del -1, ma pesta la linea laterale prima di scoccarlo. Il 28° punto di Poltroneri mette fine alla gara sul 70-65, un risultato giusto visto quello che Perugia ha fatto vedere nell’arco dell’incontro, e non del tutto negativo in considerazione della differenza canestri.
Ora per i biancorossi è in vista il turno di riposo, seguito dall’impegno infrasettimanale di Torino: una missione apparentemente impossibile, per affrontare la quale servirà un’altra BLS.

LIOMATIC PERUGIA – BLS CHIETI 70-65 (15-14; 35-27; 50-38)

LIOMATIC PERUGIA: Santantonio 2, Poltroneri 28, Cutolo 7, Bonamente 16, Chiarello 8; Lucarelli ne, Meschini 1, Fiorucci ne, Rath 6, Bei 2. All. Fabrizi.
BLS CHIETI: Rajola 9, Diomede 10, Raschi 10, Gatti 19, Rossi 10; Gialloreto 7, Severini, Bolletta, Matroianni ne, Spera. All. Sorgentone.
RIMBALZI: Perugia 38 (Bonamente 17), Chieti 35 (Rossi 10). Assist: Perugia 5 (Santantonio 2), Chieti 5 (Rossi 2).