BASKET

L'Amatori Pescara supera 81-70 Scauri

I pescaresi volano in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

993

amatori pescara

PESCARA. Quarto successo casalingo per Pescara che sul proprio parquet regola con il punteggio di 81 a 70 l'Autosoft Scauri al termine di un incontro estremamente combattuto e ricco di capovolgimenti di fronte. Le due squadre si sono affrontate a viso aperto, giocando un basket gradevole e d'intensità, e regalando al pubblico presente un susseguirsi di emozioni. Scauri, sostenuta dall'inizio alla fine dalla propria corretta tifoseria, si è confermata formazione con velleità di alta classifica se è vero che è riuscita a dare filo da torcere ai pescaresi nonostante le assenze sotto le plance di Serino e Pozzi. L'Amatori viceversa nella propria rotazione ha perso Morè, indisponibile per un guaio alla caviglia, mentre ha dovuto amministrare il minutaggio di Gilardi che in settimana si era fermato per una botta al ginocchio rimediata in allenamento. Nonostante questo l'esterno italo-argentino ha collezionato 22 punti in 27', risultando uno dei quattro giocatori di casa in doppia cifra assieme a Maino, Pepe e Mlinar (12+13 carambole).
I biancorossi di coach Trullo hanno iniziato il match in maniera convincente, dominando a rimbalzo e facendo sentire la propria presenza nel pitturato con i lunghi; dall'altra parte invece Scauri ha affidato la propria produzione offensiva al tiro pesante (3/5 da tre punti), faticando di più nei pressi del canestro. Il pubblico di Pescara pregustava così già la vittoria a fine primo quarto (21-13), ma non aveva fatto i conti con la reazione ospite. Nei primi 5' di gioco del secondo periodo l'Autosoft ha piazzato un parziale di 0-17 (21-30) che ha cambiato punteggio ed inerzia dell'incontro che sono virati decisamente a favore dei laziali. Ma quello messo a segno da Iannone e soci è stato solo il primo dei tanti break dell'incontro che, cinque minuti più tardi, è mutato nuovamente grazie ad un contro parziale iniziato da Lagioia e concluso da Gilardi che riporta Pescara avanti di otto lunghezze (38-30 al 18').
Al rientro dagli spogliatoi i padroni di casa hanno allungato ulteriormente con un 4/4 ai liberi di Gilardi e con un successivo gioco da tre punti di Pepe che ha portato il gap a 15 punti di distanza (47-32 al 21'). A quel punto all'Amatori è mancato il colpo di grazia per uccidere definitivamente la contesa ed impedire agli avversari di rientrare con il punteggio, eventualità che si è puntualmente verificata. Da 47-32 si è passati sul 49 pari al 26', ed a 3' dalla fine del terzo quarto è addirittura arrivato il controsorpasso: 49-51. Fortunatamente è stato solo per un attimo: due triple consecutive di Gilardi e Maino hanno contribuito a concedere a Pescara di chiudere avanti anche il penultimo parziale (57-54) ed hanno riaperto le ostilità nell'ultima, decisiva, frazione. A questo punto, sul +9 (65-56), il quintetto di coach Trullo non ha commesso lo stesso errore fatto in precedenza ed è rimasto concentrato in difesa compatto fino alla vittoria finale.
Archiviato il successo i biancorossi ora si rimetteranno a lavorare per preparare i prossimi difficilissimi impegni che in ordine sono: domenica 18 novembre a Francavilla Fontana, casa dell'ex Ernani Comignani e attuale seconda forza del campionato assieme ai pescaresi, e 24 novembre alle 20:30 contro la Madogas Natural Energy BNB, attuale capolista imbattuta del girone C e decisa pretendente al salto di categoria che verrà a far visita all'Amatori.

***STATISTICHE