SERIE B

La Virtus Lanciano al 90esimo perde 2-1 a Castellammare di Stabia

Decisivo un errore incredibile del difensore Scrosta

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1275

 La Virtus Lanciano al 90esimo perde 2-1 a Castellammare di Stabia
CASTELLAMMARE DI STABIA. Incredibile. Un retropassaggio suicida di Scrosta al 90esimo costringe il Lanciano alla sconfitta sul campo della Juve Stabia.


Nel primo tempo il vantaggio di Turchi al 32esimo. Nella ripresa al 38esimo il pari di Danilevicius prima del gol del definitivo 2-1 di Improta al 45esimo.
Nel primo tempo è un monologo quasi della Juve Stabia, che crea un gran numero di palle gol senza riuscire a trovare la rete. Virtus ben disposta in campo e tatticamente ordinata e pericolosa in avanti nonostante le tante assenze importanti, Fofana su tutti.
Nella ripresa stesso canovaccio del primo tempo con il Lanciano in difesa a protezione del vantaggio e pericoloso nelle ripartenze e la Juve Stabia tutta protesa in avanti a caccia del gol.
Pronti via e subito grandissima occasione da gol per i padroni di casa. Al secondo minuto tiro da fuori di Caserta e respinta di Leali sui piedi di Acosty che da 2 passi manda incredibilmente alto.
Al quarto bel passaggio di Genevier per Cellini che viene anticipato dalla tempestiva uscita di Leali.
Al decimo altra occasione per la Juve Stabia. Azione confusa in area frentana e palla che arriva ad Acosty che da buona posizione non trova il tempo per la battuta a rete. Al quarto d'ora ci prova Cellini che non inquadra di un nulla lo specchio della porta.
Prima risposta del Lanciano al 19esimo con Falcinelli, che da buona posizione non impensierisce Nocchi.
Al ventesimo altra grandissima chance per i padroni di casa. Botta al volo di Cellini e parata di Leali, la palla perviene a Danilevicius che da pochi passi non centra il sette.
Al 31esimo si affaccia in avanti il Lanciano con un calcio piazzato del solito Mammarella, che da oltre 25 metri manda sul fondo non di molto.
Al 32esimo a sorpresa, nonostante le grandissime chance create dalla Juve Stabia, sono i frentani a passare in vantaggio. Cross sul secondo palo per Turchi che di testa insacca l1-0.
Le vespe, colpite nell'orgoglio, attaccano e creano più volte i presupposti per il pareggio. Al 34esimo tiro-cross di Acosty e Leali sventa non senza difficoltà. Due minuti dopo incredibile Danilevicius che da 2 passi sparacchia addosso a Leali che si esalta.
Al 41esimo ancora l'ariete lituano di testa ma la difesa del Lanciano libera con qualche patema.
Prima del riposo calcio di punizione senza pretese di Genevier che viene facilmente bloccato da Leali.
In avvio di ripresa botta e risposta tra le 2 squadre. Al terzo in acrobazia Danilevicius impegna Leali. 2 minuti dopo Testardi è troppo lento nel concludere a rete dal limite dell'area ed il pallone viene contrato sul fondo da un difensore stabiese.
Al decimo sponda di Cellini per Mezavilla che nel cuore dell'area di rigore incredibilmente non inquadra lo specchio della porta. All'undicesimo sugli sviluppi di una punizione, testa ancora di Mezavilla e palla alta. Al quarto d'ora ennesimo tentativo dell'attaccante brasiliano che sbaglia la mira.
Al 21esimo tocca ad Erpen, ben imbeccato da Acosty, fallire un'altra solare chance per le vespe.
Al 27esimo gran conclusione dalla distanza di Acosty ma pallone alto sulla traversa.
Al 33esimo il pareggio della Juve Stabia. Cross preciso di Balzaneddu per Danilevicius che di testa insacca. Nel momento di maggiore difficoltà della Virtus, l'episodio che addormenta il proseguo del match. Per un pugno sulla schiena di Scrosta, cartellino rosso per Balzaneddu e Juve Stabia in inferiorità numerica.
Il Lanciano ci prova ed al 38esimo Falcone da posizione privilegiata non inquadra davvero di poco il sette.
Con il risultato che sembrava ormai scritto, al 90esimo arriva l'incredibile errore di Scrosta, che sbaglia la misura del passaggio all'indietro per Leali, si inserisce un giocatore giallonero, uscita disperata di Leali e palla che perviene ad Improta che a porta praticamente sguarnita insacca.
Il Lanciano non ci sta e prova l'ultimo tentativo con Falcone con pallone di pochissimo sopra la traversa. Virtus sfortunata e costretta alla sconfitta.
Nel prossimo turno di campionato la Virtus Lanciano ospiterà il Bari.

TABELLINO

JUVE STABIA (4-3-3): Nocchi; Balzaneddu, Figliomeni, Scognamiglio, Cicuonzo; Mezavilla, Caserta, Genevier (18'st Erpen); Acosty (28'st Improta), Cellini (37'st Murolo), Danilevicius. A disposizione: Seculin, Doninelli, Gorzegno, Jidayi. Allenatore: Braglia.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Di Cecco (35'st Minotti), Scrosta, Mammarella, Aquilanti; Vastola, Volpe, Paghera; Falcinelli, Testardi (17'st Falcone), Turchi (30'st Hottor). A disposizione: Casadei, Bacchetti, Pepe, Gouano. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Michael Fabbri della sezione di Ravenna. Guardalinee Santuari e Gava.

Andrea Sacchini