PALLAVOLO

In serie A2 la Sieco Service Ortona perde 3-2 ad Avellino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

796

pallavolo sieco
AVELLINO. La Sieco Service torna da Avellino con un solo punto ma con una prestazione di tutto rispetto contro una squadra costruita per fare bene in questo campionato.

La partita, che avrebbe dovuto aver inizio alle 18, è iniziata con più di due ore di ritardo causa l'inagibilità del campo dovuto al maltempo. Buona cornice di pubblico con circa 600 spettatori, di cui anche un gruppo di Impavidi, che non ha fatto mancare la propria vicinanza alla squadra.
Questa la partita. La Sidigas scende in campo Scappaticcio al palleggio, Cazzaniga opposto, Libraro e De Paola schiacciatori, Di Marco e Candellaro al centro, Cortina libero. La Sieco risponde con Lanci in regia, Cetrullo opposto, Muagututia e Lipparini schiacciatori, Sborgia e Simoni al centro, Zito libero. Inizio sprint della Sieco che va subito avanti 0/4 grazie a Muagututia ed a tre ace di Cetrullo. Si va al primo time-out tecnico con l'Impavida che guida 5/8. La Sieco continua a mantenere a distanza i padroni di casa, tant'è che sembra poter andare al time-out tecnico, con un vantaggio che potrebbe dare tranquillità (11/15). Ma la Sidigas c'è, e si riporta in parità (15/15). Poi Muagututia sfrutta le mani del muro e si giunge, così, al secondo tempo tecnico (15/16). Si ritorna in campo con la Sieco caparbia nel voler chiudere il set. Mister Totire chiama un time-out discrezionale (15/18). Al rientro i campani si riportano di nuovo ad un punto dagli Impavidi (20/21). Ora il set è equilibrato, si gioca punto a punto: Simoni regala la prima palla set agli ortonesi, che non viene sciupata (23/25).

La Sieco riparte forte anche nel secondo parziale: Sborgia e Muagututia portano subito sullo 0/2 gli ortonesi. Ma il set è equilibrato e la tensione in campo sale. Cetrullo viene ammonito, la Sidigas prova ad andare in fuga e coach Lanci chiama un time-out (10/8). L'Impavida riagguanta il pari grazie ad un attacco di Muagututia ed un errore di Cazzaniga (13/13). Si torna a viaggiare punto a punto e la Sieco conquista il sedicesimo, che porta le squadre al secondo tempo tecnico (15/16). Poi gli ortonesi iniziano ad allungare portandosi sul 16/19. Sieco sempre più vicina alla conquista del set: i punti di vantaggio diventano quattro, grazie al muro di Muagututia (19/23), e coach Totire chiama un time-out, che risulta essere vano (21/25).
Il terzo set ha inizio con Cetrullo che al servizio sembra devastante: subito due ace per l'opposto ortonese. Ma la Sidigas non si arrende e comincia a giocare alla ricerca della vittoria di un parziale, che servirebbe loro per riaprire l'incontro. Al primo tempo tecnico i campani sono in vantaggio (8/6). Al ritorno in campo gli Impavidi si riportano immediatamente in parità (8/8), ma i padroni di casa hanno una nuova reazione che li porta a distanza di sicurezza (16/12). Il parziale sembra compromesso e la Sidigas dilaga, chiudendo il set con un attacco di Cazzaniga (25/17).
Il quarto set ricomincia sulle ali dell'equilibrio: si gioca punto a punto e, un primo tempo di Di Marco, porta le squadre al primo tempo tecnico (8/7). La pausa non modifica l'andamento del match; si continua a giocare punto a punto fino al secondo tempo tecnico, a cui si arriva con la Sidigas avanti +1 (16/15). Libraro al rientro in pipe porta i suoi sul 17/15. Fase decisiva del set: i padroni di casa allungano e Lanci chiama un time-out (19/16). Nel frattempo Sborgia lascia il campo, al suo posto Guidone, che segna subito il punto del 19/17. La Sieco si riavvicina (20/19) e coach Totire chiama il tempo. Al rientro, una gran difesa di Zito permette a Muagututia di attaccare la palla del 20/20. Poi di nuovo i campani che vanno sul 23/21. Lo statunitense Muagututia, con due punti personali, riporta nuovamente le formazioni in parità (23/23). Si va ai vantaggi e, Candellaro prima e l'errore di Simoni poi, permettono alla Sidigas di riaprire l'incontro: 2-2 e si va al tie-break.


Inizia il quinto set di una partita infinita. La tensione è palpabile e le due squadre ricominciano così come avevano chiuso, sotto un evidente equilibrio. L'ace di Cazzaniga porta le squadre al cambio campo. Ora la Sidigas sembra avere qualcosa in più e conquista anche il nono punto, costringendo Nunzio Lanci a chiamare a raccolta i suoi con un time-out (9/6). Intanto Sborgia torna in campo al posto di Guidone. Ma la Sidigas, euforica per aver riaperto una partita che sembrava compromessa, continua a conquistare punti. La Sieco chiede un nuovo time-out che purtroppo non porta i frutti sperati. Atripalda è attenta e gestisce il vantaggio, per poi chiudere 15/7.
Una sconfitta che, ad ogni modo, regala un punto alla Sieco, per di più permettendole di rimanere in testa alla classifica, a pari punti con Città di Castello, a quota 9 (aspettando la partita di Molfetta che potrebbe appaiare anch'essa le due squadre in classifica, in caso di conquista dei tre punti 3). Ora si guarda avanti e giovedì c'è una nuova partita: nel turno infrasettimanale, al Palasport arriverà la Pallavolo Molfetta, già affrontata diverse volte nel pre-campionato. Sarà l'occasione per un pronto riscatto.

SIDIGAS ATRIPALDA-SIECO SERVICE ORTONA 3-2 (23/25-21/25-25/17-26/24-15/7)

SIDIGAS ATRIPALDA: Cazzaniga 19, Candellaro 11, Di Marco 6, De Paola 23, Izzo 1, Libraro 19, Scappaticcio, Cortina, D'Angelo n.e., Bassi n.e., Cavaccini n.e.
SIECO SERVICE ORTONA: Cetrullo 21, Simoni 7, Guidone 3, Muagututia 28, Sborgia 7, Di Meo 1, Lanci 1, Lipparini 5, Zito, Scio n.e., Lapacciana, Pappadà n.e., Orsini n.e.