SERIE B

Lanciano generoso ma sfortunato. A Verona termina 2-0

Due rigori messi a segno dai veronesi

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1582

 Lanciano generoso ma sfortunato. A Verona termina 2-0
VERONA. Un Lanciano molto sfortunato perde 2-0 al Bentegodi di Verona e vede avvicinarsi inesorabilmente la zona bassa della classifica.

Entrambe le reti giunte nella ripresa su calcio di rigore. Al 33esimo con Cacia ed al 40esimo con Cocco.
Contrariamente alle ultime uscite, ottimo l'approccio alla gara dei frentani, che con impegno, grinta e determinazione hanno annullato sul campo la grande differenza tecnica con il più quotato Verona. Padroni di casa che, soprattutto nel primo tempo, sono rimasti imbrigliati tra le fitte maglie di un Lanciano abile nei movimenti senza palla ed in fase di protezione.
Con la gara in equilibrio è arrivato poi l'episodio che ha cambiato l'inerzia della partita con il rigore ed espulsione in favore del Verona a meno di un quarto d'ora dalla fine.
Grande rammarico per gli uomini di Gautieri che avrebbero meritato miglior sorte per l'impegno e per l'organizzazione tattica messa in mostra per oltre un'ora e un quarto di gioco. Dopo il gol clamorosa palla gol fallita da Falcinelli per il pari. Nel finale il raddoppio ancora dal dischetto di Cocco.
Avvio di gara equilibrato con la Virtus brava a fare densità a centrocampo. Al settimo primo tentativo operato da Bojinov con pallone abbondantemente alto. Al decimo la risposta del Lanciano con Vastola che non indirizza bene in porta un pallone d'oro di Falcinelli.
Al quarto d'ora è il turno di Fofana, che senza troppa convinzione chiama alla facile risposta Nicolas.
Al 20esimo Leali è attento su un tiro da buona posizione di Bojinov.
Alla mezz'ora colossale doppia palla gol per i frentani. Sciocchezza del portiere del Verona che di mani prende un retropassaggio volontario di un compagno in area. Calcio di punizione da poco fuori l'area piccola di Mammarella murato dalla barriera. La palla perviene a Falcinelli che a tu per tu con Nicolas esalta i riflessi dell'estremo difensore scaligero.  Prima del riposo rasoiata di Grossi che esce di un nulla a lato della porta difesa da Leali. 


Ripresa identica al primo tempo: Verona proteso in avanti alla ricerca del vantaggio e Lanciano ben disposto in campo dalla metà campo in giù. Al quinto fa tutto Cacia che dal limite non inquadra di pochissimo lo specchio della porta a Leali ormai superato.
Al quarto d'ora tentativo di Bojinov che servito da Cacia chiama il portiere della Virtus al grande intervento.
Il Lanciano copre bene ma al 32esimo arriva l'episodio decisivo della partita. In piena area Leali atterra Gomez: rigore ed espulsione del portiere frentano. Dal dischetto Cacia non sbaglia e realizza l'1-0 degli scaligeri.  Al 38esimo incredibile palla gol per Falcinelli che, su disattenzione della retroguardia veneta, a tu per tu con Nicolas spara incredibilmente alto.
Al 40esimo altro rigore per i padroni di casa e gol di Cocco che mette in ghiaccio la contesa. Ultimi minuti di accademia con il Lanciano sotto di 2 gol e con un uomo in meno incapace di reagire.
Con questa sconfitta la Virtus resta a quota 8 in classifica al penultimo posto in compagnia della Pro Vercelli. Martedì turno infrasettimanale alle 20,45 in casa contro il Livorno seconda della classe.
TABELLINO
HELLAS VERONA (4-3-3): Nicolas; Cacciatore, Moras, Maietta, Martinho; Jorginho, Laner, Hallfredsson; Cacia (39'st Cocco), Grossi (18'st Gomez Taleb), Bojinov (18'st Rivas). A disposizione: Bacinovic, Berardi, Abbate, Ceccarelli. Allenatore: Mandorlini.
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Leali; Vastola, Aquilanti, Amenta (45'pt Scrosta), Mammarella; Di Cecco, Rosania, Paghera; Pepe (32'st Casadei), Fofana (20'st Falcone), Falcinelli. A disposizione: Hottor, Turchi, Monotti, Volpe. Allenatore: Gautieri.
ARBITRO: Merchiori della sezione di Ferrara.