SERIE A

Delfino Pescara, Vestina “blindato” per tifosi ed addetti ai lavori

La squadra a porte chiuse prepara la partita con l'Atalanta

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1581

Delfino Pescara, Vestina “blindato” per tifosi ed addetti ai lavori
PESCARA. È un Vestina blindato quello che nelle ultime ore si è presentato agli occhi di tifosi, giornalisti ed addetti ai lavori.
Giovanni Stroppa ha deciso, di comune accordo con lo staff tecnico, di disputare tutti gli allenamenti di preparazione del match con l'Atalanta a porte chiuse. Vietato l'ingresso per curiosi, tifosi ed appassionati del Delfino. Via libera (soltanto a fine seduta) ai cronisti per le interviste di rito. Impossibile dunque prevedere eventuali novità in vista della partita con l'Atalanta, nella quale Stroppa si gioca parte importante del proprio futuro sulla panchina biancazzurra. 

Nei giorni scorsi una delegazione di una cinquantina di tifosi ha fatto visita durante gli allenamenti a squadra e tecnico, invitando tutte le componenti al maggior impegno e determinazione per il proseguo del torneo. Probabile dunque che la decisione di allenarsi a porte chiuse sia scaturita dalla necessità del tecnico e della squadra di isolarsi il più possibile dall'ambiente.
Sicuramente dovrebbero esserci novità di formazione importanti con il ritorno di Terlizzi dall'inizio e soprattutto di Colucci, ritenuto dal mister fondamentale nell'economia di gioco di questo Pescara.

A lasciargli il posto Blasi, appiedato in settimana per un turno dal giudice sportivo. Qualche cambio anche in avanti dove, scontata la presenta dall'inizio di Quintero e Weiss, dovrebbe agire Vukusic in luogo di Jonathas, che ad Udine ha fallito la sua occasione dall'inizio. 
Sono tutti a disposizione di Stroppa eccezion fatta Crescenzi e Quintero, con quest'ultimo fermato in via precauzionale ma non in dubbio con gli orobici. 
Gli allenamenti a porte chiuse proseguiranno oggi e domani, mentre la gara con l'Atalanta è fissata per le ore 15,00 di domenica allo stadio Adriatico di Pescara. 

SIMONE ROMAGNOLI PRESENTA LA GARA CON L'ATALANTA