NAZIONALE

Under 21. Svezia-Italia 2-3

Insigne ed Immobile regalano agli azzurri il pass per Euro 2013

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1113

Under 21. Svezia-Italia 2-3
KALMAR (SVEZIA). L'Italia del ct Devis Mangia supera 3-2 a Kalmar la Svezia e si qualifica per la fase finale del Campionato Europeo di Israele 2013.

Le reti, tantissime, tutte nella ripresa. Doppio vantaggio azzurro con Insigne e Florenzi rispettivamente al 23esimo e 26esimo. Pareggio dei padroni di casa con Ishak e Hiljemark al 27esimo e 32esimo e sigillo definitivo del solito Immobile al 42esimo.
Partita spettacolare ricca di gol ed occasioni limpide, che ha messo in mostra le grandi qualità offensive di un'Under 21 di talento come poche ce ne sono state negli ultimi decenni. A rubare la scena tra i tanti, Insigne, Immobile e Florenzi, che a meno di clamorosi colpi di scena rappresentano al momento il futuro anche della Nazionale maggiore di Prandelli.
Gli azzurrini, forti dell'1-0 ottenuto qualche giorno fa a Pescara, non hanno badato a difendere il risultato ed hanno anzi subito preso in mano il pallino del gioco. Passaggio del turno strameritato per quanto fatto vedere tra gara di andata e di ritorno. Superiorità a tratti imbarazzante degli azzurri, che hanno surclassato per qualità ed esperienza un undici svedese timido ed impaurito. Tantissime infatti le occasioni da gol create dai ragazzi di Mangia, che soprattutto nel primo tempo hanno sprecato l'inverosimile davanti la porta di Johnsson prima di dilagare negli ultimi 20 minuti. Azzurri straripanti per velocità, verticalizzazioni e determinazione. Non sono mancati però attimi di paura quando, in vantaggio di 2 gol, l'Italia si è fatta recuperare fino al pareggio prima di realizzare il gol della sicurezza in pieno secondo tempo.
Al 23esimo la gemma di Insigne per il vantaggio azzurro, con il giocatore del Napoli che dal limite a giro insacca. 3 minuti dopo il raddoppio dei ragazzi di Mangia: Bel pallone di Marrone per Florenzi che in diagonale realizza.
L'Italia, con la qualificazione ormai in tasca, si rilassa e lascia campo ed iniziativa alla Svezia che accorcia le distanze 60 secondi dopo. Brutto errore di Caldirola che regala palla ad Ishak che solo davanti a Bardi non sbaglia. Al 32esimo addirittura gli svedesi pareggiano con un gran destro al volo di Hiljemark dal limite dell'area.
Tanta paura per gli azzurri che resistono fino al gol liberatorio del solito Ciro Immobile al 42esimo, su bell'assist di Gabbiadini. Al triplice fischio grande festa per i giovani di Mangia.
C'è un po' di Pescara nell'Italia che parteciperà ad Euro 2013 e probabilmente ai Mondiali di Brasile 2014. Oltre ai già citati gioielli Immobile ed Insigne, che l'anno scorso hanno trascinato i biancazzurri in serie A insieme a Verratti che ormai è da considerarsi in pianta stabile nella selezione A, anche Perin, Capuano e Romagnoli a meno di sorprese parteciperanno alla spedizione di giugno in Israele. Tra le fila svedesi invece oltre un'ora di gioco per il pescarese Celik, un po' in ombra e ben controllato dai difensori azzurri.

TABELLINO

SVEZIA UNDER 21 (4-4-2): Johnsson; M. Johansson, Jansson, Pettersson, Demir (33'st Claesson); Hamad, Hiljemark, J. Johansson (28'st Jonsson), Albornoz; Celik (25'st Armenteros), Ishak. A disposizione: Sandberg, Baffo, Thern, Ajllansson. Ct: Soderberg.
ITALIA UNDER 21 (4-4-2): Bardi; De Sciglio, Caldirola, Capuano, Frascatore; Florenzi (37'st Crimi), Rossi, Marrone, Insigne; De Luca (14'st Gabbiadini), Immobile (45'st Saponara). A disposizione: Colombi, Romagnoli, Sampirisi, Viviani). Ct: Mangia.
ARBITRO: Oliver (Inghilterra)

ITALIA-DANIMARCA 3-1. VERRATTI ALTRI 90 MINUTI IN PANCHINA

MARCATORI: 33'pt Montolivo (Ita), 37'pt De Rossi (Ita), 46'pt Kvist (Dan), 9'st Balotelli (Ita).
ITALIA (4-3-1-2): De Sanctis; Abate, Barzagli, Chiellini, Balzaretti; De Rossi, Pirlo, Marchisio (29'st Candreva); Montolivo (41'st Giaccherini); Osvaldo, Balotelli (44'st Destro). A disposizione: Sirigu, Maggio, Criscito, Ranocchia, Verratti, Diamanti, El Shaarawy. Ct: Prandelli.
DANIMARCA (4-2-3-1): Andersen; Jacobsen, Kjaer, Agger, Silberbauer (28'st Lorentzen); Stokholm, Kvist (15'st Kahlemberg); Rommedahl, Eriksen, Krohn Dehli (38'st J. Poulsen); Bendtner. A disposizione: Hansen, S. Poulsen, Okore, Kristensen, Wass, Larsen, Rasmussen, Sloth. Ct: Olsen.
ARBITRO: Skomina (Slovenia).
ESPULSO: 1'st Osvaldo (Ita).

Andrea Sacchini