CALCIO

Under 21. Dopo Pescara, l'Italia in Svezia per la qualificazione ad Euro 2013

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1732

Under 21. Dopo Pescara, l'Italia in Svezia per la qualificazione ad Euro 2013
KALMAR. Questo pomeriggio alle 18,00 gara di ritorno play-off in Svezia per la qualificazione all'Europeo Under 21 di Israele 2013

Diretta televisiva su Rai 2 e diretta radio su Radio 1. L'Italia dopo l'ultimo allenamento in Abruzzo è partita domenica in aereo dall'aeroporto di Pescara verso Kalmar.
Gli azzurrini dovranno difendere con le unghie e con i denti l'1-0 maturato allo stadio Adriatico, senza però chiudersi troppo in difesa e cercando di mettere sotto pressione una difesa, quella svedese, apparsa lenta e macchinosa nel match di pochi giorni fa. A Kalmar, sede del ritorno, però sarà una partita completamente diversa rispetto l'andata di Pescara. I padroni di casa, che verranno sostenuti dal pubblico, hanno le intenzioni e la qualità per mettere in difficoltà gli azzurri. Italia però che dal canto suo avrà la maggiore qualità ed esperienza dei suoi giocatori chiave, Marrone, Florenzi, Insigne ed Immobile su tutti. Proprio l'ex bomber del Pescara rappresenterà il finalizzatore ultimo delle azioni azzurre in attesa di un Insigne apparso lontano dalla migliore condizione venerdì all'Adriatico. Scontate le presenze in mezzo al campo di Marrone e Florenzi, in avanti potrebbe esserci una chance dall'inizio per Gabbiadini anche se De Luca con la sua velocità ha messo più volte in apprensione la difesa nordica. Per il resto fiducia al 4-3-3 di Pescara.
Concentratissimo è il Commissario Tecnico Devis Mangia, che in 90 minuti si giocherà il lavoro di un intero biennio iniziato con Ciro Ferrara in panchina: «l'obbiettivo qualificazione è importantissimo per tutti noi. Noi siamo pronti ed i ragazzi sono tutti in buone condizioni. Alcuni non avranno i novanta minuti nelle gambe ma gli stimoli e la volontà di far bene vanno oltre i limiti fisici di stanchezza».
A Kalmar le previsioni indicano pioggia e campo pesante: «per noi potrebbe essere uno svantaggio ma non voglio assolutamente trovare alibi. L'augurio è che il terreno sia in buone condizioni».
«L'avversario però è la Svezia» – sottolinea Mangia – «ed noi dovremo essere bravi a limitare le loro scorribande offensive giocando sempre da Italia. A Pescara abbiamo fatto cose buone ed altre meno buone. Ho rivisto la partita e non ho visto eccessivo narcisismo, ma tanta generosità in alcune azioni».
La nazionale è priva di Marco Verratti: «l'Under 21 deve essere vista come un momento di passaggio di un giocatore per crescere ed approdare nella Nazionale maggiore. Quest'ultima ha sempre la precedenza qualunque sia l'occasione».

PROBABILI FORMAZIONI

SVEZIA: Johnsson, M. Johansson, Jansson, Pettersson, Demir, Hiljemark, J. Johansson, Hamad, Ajdarevic, Thern, Ishak.
ITALIA (4-3-3): Bardi; De Sciglio, Caldirola, Capuano, Frascatore; Saponara, Florenzi, Marrone; De Luca, Insigne, Immobile.

Andrea Sacchini