DIVISIONE NAZIONALE B

Basket, altri due punti messi in cascina dall'Amatori Pescara

Vittoria convincente

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

816

amatori pescara
PESCARA. Il punteggio finale di 84 a 65 con cui i biancorossi hanno battuto la Cestistica Bernalda non fotografa il reale divario che il campo ha mostrato.

I pescaresi sono infatti arrivati ad avere anche 30 punti di scarto nel corso del terzo quarto ed in generale l'incontro ha avuto un solo padrone, dall'inizio alla fine. Attenta in difesa, concentrata in attacco, Pescara ha tolto agli avversari i propri punti di forza, disinnescato gli uomini più pericolosi e mostrato le debolezze di un avversario che in rotazione aveva appena sei giocatori.
Ancora privo di Maino fermo ai box, coach Trullo ha riproposto lo stesso quintetto di Fondi affidando la regia a Federico Gilardi, i ruoli di esterni a Pepe e Lagioia, e utilizzando Di Carmine e Mlinar sotto le plance. Pronti via i biancorossi sono scappati avanti sul +15 (20-5 al 5') e da lì in poi non si sono più voltati indietro. Chiuso il primo quarto sul 27 a 9, l'allenatore pescarese ha iniziato le proprie rotazioni con Diener, Morè e Di Donato che hanno contribuito ad allargare la distanza fra le squadre che all'intervallo lungo ha toccato i 25 punti (47-22). A quel punto ai padroni di casa è bastato ridare un colpo di acceleratore in avvio di ripresa per mettere la parola fine ad una sfida che di fatto non era mai iniziata, archiviare la seconda vittoria stagionale e pensare al prossimo, difficile, impegno contro una delle favorite del campionato: Ostuni. L'ultima frazione è stata solo un proforma da segnalare per il parziale recupero degli ospiti, che hanno mitigato la sconfitta, e per l'esordio negli ultimi minuti dei giovani Sabbatino e Alessio Di Carmine.
Riflettori puntati ora sulla sfida di domenica prossima alla Assi Basket Ostuni, squadra di categoria superiore costruita con la speranza (poi svanita) di una riammissione in DNA ed ora tra le favorite di questo girone al salto di categoria. «Domenica affronteremo una delle squadre pretendenti alla vittoria del campionato – ha detto a fine gara coach Tony Trullo – ma di certo non vogliamo partire già sconfitti: la mia squadra è pronta a giocarsela contro tutti e contro tutti». Il tecnico rosetano è poi tornato sulla vittoria contro i lucani: «sono molto contento perché eravamo per la seconda volta senza il nostro play titolare e nonostante questo abbiamo giocato una buona pallacanestro, siamo stati aggressivi, attenti in difesa ed abili a sfruttare i contropiedi che ci siamo costruiti. Avevamo preparato la partita molto attentamente – ha concluso – e siamo stati bravi a limitare le caratteristiche dei loro giocatori».