Basket, Bls bruciati da Lucca nel finale: 66-69

L’avvio di ripresa è costellato di errori da parte teatina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1049

Basket, Bls bruciati da Lucca nel finale: 66-69
CHIETI. L’esordio in campionato lascia sensazioni contrastanti alla BLS Chieti.

Da un lato la certezza di essere competitiva anche con squadre ambiziose come l’ArcAnthea Lucca; dall’altro l’amarezza per aver visto sfumare nel finale una vittoria che sembrava davvero ad un passo. Alla fine, dopo un match in cui le squadre si sono più volte avvicendate al comando, gli ospiti si impongono 66-69. Alla palla a due la BLS Chieti si schiera con Rajola, Severini, Raschi, Gatto e Rossi. Lucca, priva di Gazzotti, risponde con Parente, Barsanti, Sorrentino, Santarossa e Banti. L’ArcAnthea si presenta con tre triple nei primi istanti di gioco, e una difesa sempre pronta sulle linee di passaggio che consente facili punti in contropiede. La BLS si ritrova a -7, ma si scuote immediatamente: il controllo dei rimbalzi e la fiducia crescente in attacco danno il là ad un break di 16-5, con l’intero quintetto a segno, e alla prima pausa il vantaggio è interno: 24-20.
Il gioco delle Furie strappa applausi al numeroso pubblico che affolla il PalaLeombroni, Rossi e Rajola trascinano la squadra, e col contributo tangibile di Bolletta e Spera i biancorossi toccano il massimo vantaggio sul +13. I toscani si rifanno sotto ancora grazie a difesa e contropiede, ma soffrono la reattività di Bolletta (9 punti e 5 rimbalzi nella prima metà di gara): si va negli spogliatoi sul 42-37.
L’avvio di ripresa è costellato di errori da parte teatina, e Parente guida i suoi al nuovo sorpasso. A rendere la situazione ancora più complessa è il terzo fallo di Raschi, ma nel momento di difficoltà il pubblico biancorosso si fa sentire, e un canestro con fallo di Rossi fa esplodere il palasport, fissando il parziale sul 55-53.
L’ultimo periodo inizia malissimo, coi quarti falli di Raschi, di Rajola e di Bolletta. Il dominio a rimbalzo di Rossi tiene avanti la BLS, ma il vantaggio resta minimo. Si procede a lungo punto a punto, nel finale la tripla del +5 di Gialloreto viene immediatamente compensata da un paio di grandi giocate di Parente, davvero inarrestabile. Si entra nell’ultimo minuto con un solo punto di vantaggio per la BLS, Lucca si affida a Santarossa che brucia la retina, mentre il tiro del controsorpasso di Raschi è corto. Banti viene mandato in lunetta e non sbaglia: 66-69 a 19” dalla sirena. Lo schema disegnato nel timeout da Sorgentone consente a Gialloreto di tirare per il pareggio, c’è l’errore ma il rimbalzo offensivo di Rossi concede un’ultima opportunità a Diomede: il ferro dice no, la vittoria è di Lucca, i rimpianti tutti della BLS.
BLS Chieti – ArcAnthea Lucca 66-69 (24-20; 42-37; 55-53)
BLS Chieti: Rajola 13, Severini 2, Raschi 7, Gatti 4, Rossi 12; Gialloreto 9, Bolletta 9, Diomede 9, Matroianni ne, Spera 1. All. Sorgentone.
ArcAnthea Lucca: Parente 22, Barsanti 11, Sorrentino 2, Santarossa 13, Banti 4; Bottioni 2, Casagrande, Zanotti 4, Vincenzini ne, Negri 11. All. Russo.
Rimbalzi: BLS 41 (Rossi 16), ArcAnthea 36 (Banti 13); Assist: BLS 13 (Rajola 4), ArcAnthea 11 (Negri 3).