SERIE A

Domani Cagliari-Pescara. Stroppa: «qualche dubbio ma scelte fatte: gioca Perin»

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1701

Domani Cagliari-Pescara. Stroppa: «qualche dubbio ma scelte fatte: gioca Perin»
PESCARA. Ultimo allenamento in Abruzzo per il Pescara che nel primissimo pomeriggio si trasferirà a Cagliari per la partita di domani con gli isolani.

La squadra è reduce da 2 risultati utili consecutivi ed ha tutte le intenzioni e le capacità di allungare ulteriormente questa striscia. Prima del match con il Palermo il tecnico Giovanni Stroppa ha toccato le corde giuste del gruppo, richiamando al maggiore impegno e motivazione quei giocatori che ultimamente non avevano garantito il posto da titolare. Le risposte dei ragazzi sono state buone sotto questo punto di vista e non è un caso che il giocatore andato a segno coi rosanero sia stato Weiss, partito inizialmente in panchina: «la squadra è cresciuta tantissimo in queste ultime 5 partite. L'atmosfera che si respira è completamente diversa rispetto quella delle prime giornate. Gli esercizi fatti in allenamento vengono svolti con un'altra qualità ed entusiasmo. Ho visto bene tutti indipendentemente dal fatto che avevano la pettorina da titolari o meno. Tutti si sono impegnati al 100% e sono contento di questo perché vuol dire che si sta facendo un ottimo lavoro».
Avversario di turno domani sarà il Cagliari: «non merita la classifica che ha. Ho visto la partita che hanno fatto col Milan ed hanno giocato alla pari senza risparmiarsi e meritavano decisamente di più. È una squadra matura che gioca con gli stessi giocatori da tanti anni. È un ottimo collettivo sia caratterialmente che qualitativamente».
«In attacco poi sono molto temibili» – prosegue Stroppa – «perché hanno velocità e quantità e possono servirsi di tanti attaccanti rapidi e imprevedibili. Tutta la squadra comunque si muove all'unisono».
Prima della gara col Palermo, Stroppa aveva lanciato un allarme sulla condizione atletica dei suoi. Problema superato nonostante le 3 partite in una settimana: «la partita più difficile da preparare era quella con il Palermo perché avevo visto la squadra stanca. Ora invece la vedo pronta e tutt'altro che stanca. Stiamo bene e sono molto fiducioso per la partita di domani col Cagliari».

LE SCELTE DALL'INIZIO

Col Cagliari, Stroppa potrebbe affidarsi a grandi linee allo stesso undici di mercoledì con qualche cambio legato ad infortuni. Dall'inizio spazio in avanti a Quintero e Caprari: «Caprari gioca perché in questo momento mi garantisce al meglio fase di attacco e di difesa. Se gioca Quintero ho bisogno dall'altro lato di qualcuno che sappia muoversi bene nella fase di non possesso del pallone. Weiss e Celik però stanno facendo bene ed avranno la loro opportunità».
In difesa ballottaggio Capuano-Bocchetti per affiancare Terlizzi, con Cosic sicuramente out. Al centrale serbo, che ieri ha svolto esami strumentali all'Ospedale di Chieti, per uno scontro in allenamento è stata riscontrata una distorsione di secondo grado alla caviglia sinistra. Nei prossimi giorni altri esami chiariranno guarigione e tempi di recupero. Fortunatamente è esclusa ogni tipo di frattura per Cosic che, l'anno scorso, rimase 6 mesi fermo per un brutto guaio alla stessa caviglia: «purtroppo Cosic ha avuto questo infortunio e starà sicuramente fuori col Cagliari. Romagnoli ha recuperato ma non è ancora in condizione. Terlizzi è molto probabile che venga scelta come titolare mentre il dubbio principale è tra Bocchetti e Capuano. Peccato per questa serie di infortuni ma le alternative in difesa sono valide».
Sorpresa invece per la scelta del portiere che ricadrà su Perin, nonostante le ultime prestazioni di Pelizzoli: «in porta giocherà Perin perché sono coerente con le scelte fatte in precedenza. Le gerarchie sono queste ed ho visto molto bene Perin. Per me è lui il titolare anche se Pelizzoli ha fatto benissimo in queste 2 partite. Un episodio non cambia le valutazioni che ho di un giocatore. Poi a Bologna lui non ha sbagliato».

PROBABILI FORMAZIONI

CAGLIARI (4-3-3): Agazzi; Perico, Rossettini, Astori, Pisano; Ekdal, Dessena, Nainggolan; Thiago Ribeiro, Pinilla, Ibarbo. A disposizione: Avramov, Avelar, Ariaudo, Eriksson, Casarini, Sau, Nenè. Allenatore: Ficcadenti.
PESCARA (4-3-2-1): Perin; Zanon, Terlizzi, Bocchetti, Balzano; Cascione, Colucci, Nielsen; Quintero, Caprari, Vukusic. A disposizione: Pelizzoli, Capuano, Romagnoli, Blasi, Bjarnason, Celik, Brugman, Weiss, Abbruscato.