2°Div/B

L'Aquila crolla 3-0 ad Aprilia

Giornata no in difesa per i rossoblù

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1342

L'Aquila crolla 3-0 ad Aprilia
APRILIA. L'Aquila crolla ad Aprilia 3-0 ed incappa nella seconda sconfitta consecutiva in campionato. Nel primo tempo gol di Croce al 41esimo.

 Nella ripresa i sigilli di Marfisi e Ferri Marini rispettivamente al decimo e 39esimo minuto.
Poco da salvare per gli uomini di Archimede Graziani (ancora squalificato e sostituito in panchina da Zarattoni, ndr) anche se il risultato è apparso troppo severo. L'Aquila incapace di finalizzare le occasioni da gol create e soprattutto troppo fragile e distratta in difesa. Troppi e marchiani gli errori della retroguardia abruzzese, che si conferma una delle più bucate dell'intero raggruppamento B di Seconda Divisione.
In settimana Archimede Graziani dovrà lavorare tanto anche sotto il profilo mentale dei suoi giocatori, in partita sì ma troppo distratti in campo.
Aprilia che, sicuramente più dotata a livello tecnico, non ha trovato alcuna difficoltà nel domare la flebile resistenza di una L'Aquila spenta che ha approcciato decisamente male l'incontro.
Avvio di gara equilibrato. Al quarto d'ora ospiti pericolosi con Colussi che da 2 passi di testa esalta i riflessi dell'estremo difensore di casa Di Vincenzo.
2 minuti dopo reazione dell'Aprilia con Croce, che dalla distanza non inquadra di poco lo specchio della porta. Alla mezz'ora tiro cross di Criaco con Ingrosso che si salva quasi sulla linea di porta.
Al 41esimo l'Aprilia va in vantaggio direttamente su calcio di punizione dal limite magistralmente calciato da Croce.
L'Aquila però non crolla e sfiora in 2 occasioni il pari alla fine del primo tempo prima con una conclusione di Agnello da fuori che termina sul fondo e poi con Triarico che trova la grande respinta di Di Vincenzo.
Nella ripresa al decimo il raddoppio dei padroni di casa. Lancio col contagiri di Calderini per Criaco che dal lato trova nel mezzo Marfisi libero di battere a rete indisturbato.
Al 40esimo, dopo almeno altre 2 occasioni nitide, l'Aprilia cala il tris con Ferri Marini, che dal limite trova il gran gol all'angolino basso.
Con questa sconfitta L'Aquila resta a quota 3 punti in classifica in 3 partite.
Domenica prossima al Fattori per il riscatto arriva il Fondi, che ieri ha pareggiato davanti al proprio pubblico per 1-1 contro il Chieti.

TABELLINO
APRILIA (4-4-2): Di Vincenzo; Diakite, Cane, Sembroni, Carta; Amadio, Croce, Marfisi (11'st Sassano), Criaco (20'st Corsi); Calderini, Ferrari (29'st Ferri Marini). A disposizione: Caruso, Formato, Fabiani, Gomes. Allenatore: Vivarini
L'AQUILA (4-3-2-1): Modesti; Petta (20'st Rapisarda), Ingrosso (1'st Mucciante), Pomante, Ligorio; Triarico, Agnello, Ciotola; Improta (14'st Marcotullio), Colussi; Infantino. A disposizione: Tomarelli, Gizzi, Dall'Armi, Piccioni. Allenatore: Zarattoni (Graziani squalificato).
ARBITRO: Ripa della sezione di Nocera Inferiore.