Virtus Lanciano. Lo stadio Biondi pronto per metà ottobre.

La conferma dal sindaco Pupillo

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

2319

Virtus Lanciano. Lo stadio Biondi pronto per metà ottobre.

LANCIANO. I lavori per l'adeguamento agli standard regolamentari della serie B dello stadio Guido Biondi di Lanciano, a meno di ulteriori slittamenti, dovrebbero terminare per metà ottobre.

La conferma viene direttamente dal sindaco della città frentana Mario Pupillo, che all'agenzia Ansa ha rassicurato tutto l'ambiente: «i lavori procedono bene e gli operai lavorano duramente con tanto impegno quotidiano. Fin'ora abbiamo rispettato tutti i tempi e sono molto fiducioso. Le nostre intenzioni sono anche quelle di accelerare i lavori, ma molto in questi giorni dipenderà dalle condizioni del meteo con la pioggia che potrebbe rallentare i lavori».
«Chiedo soltanto poche altre settimane di pazienza ai tifosi» – conclude il primo cittadino di Lanciano – «poi finalmente potremo vedere il nostro lanciano giocare nel nostro stadio».
Il Biondi, dopo la fine dello scorso campionato, aveva bisogno di diversi interventi urgenti senza i quali è impossibile ottenere l'agibilità per la serie B. Tra i principali il rifacimento degli spogliatoi, un nuovo manto erboso, un impianto efficiente di videosorveglianza, installazione dei tornelli ed ampliamento degli spalti. Riguardo quest'ultimo punto, società e comune potrebbero chiedere ed ottenere una regola per giocare al Biondi con capienza massima fissata in 5.500 spettatori.
Una buona notizia per i frentani, che però a dire il vero speravano di giocare già prima davanti il proprio pubblico. Appuntamento per la prima al Biondi in serie B il 14 ottobre prossimo con Virtus Lanciano-Pro Vercelli.
Fino a quando il Biondi non sarà pronto, il Lanciano giocherà le gare interne del proprio campionato allo stadio Adriatico di Pescara, dove ha già giocato 2 volte con Varese ed Ascoli.
Ieri intanto la squadra ha proseguito gli allenamenti in vista della partita di sabato sul campo del Cittadella. Pioggia battente che non ha però fiaccato l'entusiasmo degli uomini di Gautieri, che in queste prime giornate di campionato non hanno affatto demeritato per volontà, impegno e qualità del gioco. È mancato solo un pizzico di fortuna a questo Lanciano, che soprattutto con l'Ascoli ha dimostrato di potersela giocare alla pari con tutte le pretendenti alla salvezza.
Nell'allenamento di ieri sono rientrati i nazionali Leali e Bacchetti mentre Gouano è ancora assente. A parte hanno lavorato Marceta e Falcone . Ai box Amenta che difficilmente recupererà per il prossimo impegno in terra veneta.