SERIE B

Carmine Gautieri:«abbiamo commesso un errore e in B non si può»

Il tecnico della Virtus Lanciano analizza la mancata vittoria di domenica

Andrea Sacchini

Reporter:

Andrea Sacchini

Letture:

1099

(Foto di Adamo Di Loreto)

(Foto di Adamo Di Loreto)

LANCIANO. Giornata di riposo per il Lanciano che riprenderà gli allenamenti oggi in città.

L'undici di Gautieri è reduce dal pareggio sfortunato di domenica con l'Ascoli. Un punto giunto al termine di una prestazione positiva che lascia ben sperare per il futuro. Errori del secondo tempo a parte, bisognerà ripartire dall'ottima prova offerta nei primi 45 minuti con i marchigiani nei quali i rossoneri hanno creato molto e rischiato davvero poco.
«Abbiamo giocato bene» – racconta il tecnico Carmine Gautieri – «e dispiace per non aver centrato la prima vittoria in serie B. Abbiamo interpretato bene soprattutto il primo tempo e siamo passati in vantaggio. Peccato per l'errore che ci ha costretto al pareggio. In serie B non si possono commettere errori e quando si fanno solitamente si pagano cari e così è stato».
«Peccato essere stati puniti sull'unico errore vero dell'incontro» – prosegue l'allenatore dei frentani – «poi nel secondo tempo siamo un po' calati anche se l'Ascoli non ha creato vere e proprie palle gol. Ora guardiamo con fiducia alla prossima partita sul campo del Cittadella. Sarà una partita difficile come tutte in serie B e per noi vale molto essendo uno scontro diretto per la salvezza».
Lo stadio Adriatico di Pescara non ha portato particolare fortuna all'undici rossonero, che in 2 partite ha conquistato un solo punto. A breve per fortuna, almeno si spera, il Lanciano tornerà a giocare allo stadio Biondi: «per noi è fondamentale tornare al Biondi il prima possibile. È importante sentire il calore del nostro pubblico e giocare realmente in casa. Mi è stato detto che il nostro stadio sarà pronto a breve e lo spero vivamente».
Intanto in serie B è saltata la panchina di Nicola Campedelli (fratello del patron Igor, ndr) a Cesena. La squadra romagnola, ultima a 0 punti dopo 3 partite, nei prossimi giorni comunicherà il nome del successore. Si parla di Iachini, Cavasin o Bergodi, con quest'ultimo leggermente favorito.

LA PRIMAVERA HA UN (ALTRO) NUOVO ALLENATORE
Intanto novità ulteriori sulla Primavera del Lanciano, che ormai da inizio anno non riesce proprio a trovare pace. Pasquale Logarzo, ex tecnico del Casoli, a meno di clamorosi colpi di scena sarà il nuovo allenatore della Primavera lancianese. Negli ultimi mesi le giovanili frentane avevano già cambiato tecnico per ben 3 volte: prima Caso, poi a seguire Periotto e Donatelli. La settimana scorsa le dimissioni di Donatelli che hanno spianato la strada all'ingaggio di Logarzo.
Pasquale Logarzo, classe 1966, ha allenato Bojano, Casoli e Isernia in serie D.
La Primavera rossonera è ultima nel suo girone con nessuna vittoria conquistata e 0 punti in classifica in 3 partite.