SERIE B

Il Lanciano dopo la disfatta schiuma rabbia

Mister Gautieri su tutte le furie per l'arbitraggio col Varese

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1911

Mister Gautieri

Mister Gautieri

LANCIANO. C'è ancora rabbia in casa Lanciano per l'epilogo del match perso 2-1 sabato nei minuti finali.

Serie B. Il Lanciano dopo la disfatta schiuma rabbia
 Mister Gautieri su tutte le furie per l'arbitraggio col Varese
LANCIANO. C'è ancora rabbia in casa Lanciano per l'epilogo del match perso 2-1 sabato nei minuti finali con il Varese.
 Il gol della vittoria dei lombardi, chiaramente viziato da un fallo che solo l'arbitro e guardalinee non hanno visto, non è andato giù al tecnico dei frentani Carmine Gautieri, che nel post partita ha attaccato la terna arbitrale senza giri di parole: «si parla sempre di fair play e di regole da rispettare, ma ieri giocatori del Varese ed arbitri hanno dimostrato tutto il contrario. È sotto gli occhi di tutti l'episodio del 2-1, viziato chiaramente da un fallo che tutti hanno visto tranne chi doveva effettivamente vedere e giudicare».
Va giù duro il tecnico del Lanciano: «loro hanno vinto per un gol segnato con un nostro giocatore a terra che aveva subito un fallo netto. Mammarella tra l'altro ha dovuto lasciare il campo in ambulanza ed è incredibile come arbitro e guardalinee abbiano fatto correre l'azione. Sono rimasto deluso anche dall'atteggiamento dei giocatori del Varese. Nel primo tempo noi abbiamo più volte calciato fuori i palloni per far soccorrere gli avversari a terra...».
Mettendo da parte per un attimo l'episodio del 2-1, decisivo in una partita ormai indirizzata sul risultato di parità, Gautieri analizza anche la prestazione dei suoi: «nel primo tempo nessuna delle 2 squadre ha meritato più dell'altra. Noi abbiamo costruito alcune occasioni da gol importanti come il Varese. Nella ripresa sicuramente meglio il Lanciano ma l'episodio è stato decisivo e penalizzante per noi...».
«In ogni caso» – conclude un amareggiato Gautieri – «preferisco perdere con la coscienza pulita piuttosto che vincere in questa maniera».
Il Lanciano tornerà ad allenarsi oggi in vista del secondo match casalingo consecutivo con l'Ascoli. Ancora una volta i frentani saranno di scena allo stadio Adriatico di Pescara, con fischio d'inizio alle ore 15,00. Per l'occasione il tecnico dei rossoneri dovrà rinunciare sicuramente a Turchi, coinvolto nella rissa dopo il 2-1 varesino, che verrà squalificato dal giudice sportivo.
LANCIANO-VARESE 1-2: IL TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Casadei; Rosania, Aquilanti, Scrosta, Mammarella; Di Cecco (36'st Minotti), Volpe, D'Aversa; Turchi, Pepe (31'st Macerata), Testardi (13'st Fofana). A disposizione: Leali, Bacchetti, Minotti, Paghera, Almici. Allenatore: Gautieri.
VARESE (4-4-2): Bastianoni; Pucino, Rea, Troest, Grillo; Zecchin, Damonte (32'st Kone), Nadarevic, Gomes (10'st Corti); Momentè, Pereira. A disposizione: Milan, Fiamozzi, Kink, Lazar, Eusepi. Allenatore: Castori.
ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli. Presenti sugli spalti circa 2mila spettatori.
Il gol della vittoria dei lombardi, chiaramente viziato da un fallo che solo l'arbitro e guardalinee non hanno visto, non è andato giù al tecnico dei frentani Carmine Gautieri, che nel post partita ha attaccato la terna arbitrale senza giri di parole: «si parla sempre di fair play e di regole da rispettare, ma ieri giocatori del Varese ed arbitri hanno dimostrato tutto il contrario. È sotto gli occhi di tutti l'episodio del 2-1, viziato chiaramente da un fallo che tutti hanno visto tranne chi doveva effettivamente vedere e giudicare».Va giù duro il tecnico del Lanciano: «loro hanno vinto per un gol segnato con un nostro giocatore a terra che aveva subito un fallo netto. Mammarella tra l'altro ha dovuto lasciare il campo in ambulanza ed è incredibile come arbitro e guardalinee abbiano fatto correre l'azione. Sono rimasto deluso anche dall'atteggiamento dei giocatori del Varese. Nel primo tempo noi abbiamo più volte calciato fuori i palloni per far soccorrere gli avversari a terra...».Mettendo da parte per un attimo l'episodio del 2-1, decisivo in una partita ormai indirizzata sul risultato di parità, Gautieri analizza anche la prestazione dei suoi: «nel primo tempo nessuna delle 2 squadre ha meritato più dell'altra. Noi abbiamo costruito alcune occasioni da gol importanti come il Varese. Nella ripresa sicuramente meglio il Lanciano ma l'episodio è stato decisivo e penalizzante per noi...».«In ogni caso» – conclude un amareggiato Gautieri – «preferisco perdere con la coscienza pulita piuttosto che vincere in questa maniera».Il Lanciano tornerà ad allenarsi oggi in vista del secondo match casalingo consecutivo con l'Ascoli. Ancora una volta i frentani saranno di scena allo stadio Adriatico di Pescara, con fischio d'inizio alle ore 15,00. Per l'occasione il tecnico dei rossoneri dovrà rinunciare sicuramente a Turchi, coinvolto nella rissa dopo il 2-1 varesino, che verrà squalificato dal giudice sportivo.

LANCIANO-VARESE 1-2: IL TABELLINO
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Casadei; Rosania, Aquilanti, Scrosta, Mammarella; Di Cecco (36'st Minotti), Volpe, D'Aversa; Turchi, Pepe (31'st Macerata), Testardi (13'st Fofana). A disposizione: Leali, Bacchetti, Minotti, Paghera, Almici. Allenatore: Gautieri.

VARESE (4-4-2): Bastianoni; Pucino, Rea, Troest, Grillo; Zecchin, Damonte (32'st Kone), Nadarevic, Gomes (10'st Corti); Momentè, Pereira. A disposizione: Milan, Fiamozzi, Kink, Lazar, Eusepi. Allenatore: Castori.ARBITRO: Pasqua della sezione di Tivoli. Presenti sugli spalti circa 2mila spettatori.