CICLISMO

Ciclismo, al Matteotti De Negri vince in volata

Un pescarese al terzo posto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3436

Foto: Fabio Urbini

Foto: Fabio Urbini

PESCARA. Il ligure Pier Paolo De Negri (Farnese Vini) si è aggiudicato in volata a Pescara la 66/a edizione del Trofeo Matteotti, classica ciclistica internazionale per professionisti.

Al traguardo di Piazza Duca degli Abruzzi ha battuto Mark Kump (Adria Mobili) che è giunto secondo, e il pescarese dell'Acqua&Sapone Fabio Taborre, giunto terzo.
Prima della gara è stato osservato un minuto di raccoglimento in ricordo di Camillo De Iuliis, presidente della Farnese Vini, venuto a mancare la notte scorsa. E De Negri ha avuto un pensiero per lui: «abbiamo corso al 110% perché volevamo cercare la vittoria da dedicare al nostro presidente. Siamo contenti perché ci tenevamo in maniera particolare a onorare la sua memoria».
Sulla gara, De Negri (alla prima vittoria in tre anni da professionista) ha detto: «E' stata una gara dura. E' la prima volta che partecipo al Matteotti e devo dire che questa è una corsa davvero selettiva. Il caldo si è fatto sentire. Noi abbiamo lavorato per Oscar Gatto (vincitore della passata edizione del Matteotti). Soprattutto io ed Elia Favilli dovevamo fare la corsa per lui. Gatto, poi, nel finale ha avuto qualche problema (ha forato. ndr), e allora Luca Mazzanti mi ha dato una mano fino alla fine, quando in volata è andata bene, anche perché di fronte avevamo la formazione di casa dell'Acqua&Sapone che era favorita».
Palmiro Masciarelli, neo presidente del Matteotti, nonché team manager dell'Acqua&Sapone: «Per me Fabio (Taborre) ha forse sbagliato a partire troppo presto. Come Acqua&Sapone ci abbiamo provato anche con Di Luca e Betancur, ma il terzo posto di Taborre è un buon risultato". Masciarelli è rimasto soddisfatto dalla presenza di tanti sportivi lungo il percorso: "C'era gente, ma noi lavoreremo già dalla prossima edizione per riavvicinare ancora più appassionati a questa manifestazione».

 

RITIRATI IN 68 SU 116 PARTENTI
Questo l'ordine di arrivo della 66/a edizione del trofeo Matteotti di ciclismo, disputato oggi a Pescara, dopo 188,500 chilometri (13 giri del circuito di 14,5 chilometri). 1) Pier Paolo De Negri (Farnese Vini-Selle Italia) in 4h 42', 2) Marko Kump (Adria Mobil) st, 3) Fabio Taborre (Acqua&Sapone) st, 4) Andrea Pasqualon (Colnago-Csf Inox) st, 5) Paolo Bailetti (Utensilnord) st, 6) Miguel Angel Rubiano Chavez (Androni Giocattoli Venezuela) st, 7) Jonathan Monsalve (Androni Giocattoli Venezuela) st, 8) Carlos Alberto Betancur (Acqua&Sapone) st, 9) Alexander Zdanov (Team Nippo) st, 10) Fortunato Baliani (Team Nippo) st, 11) Jeffry Romero Corred (Colombia-Coldeportes) st, 12) Marco Frapporti (Team Idea Conad) st, 13) Alexey Lutsenko (Continental-Team Astana), 14) Alessandro Bisolti (Team Idea Conad), 15) Arnoud Van Groen (Accent Jobs-Willems Verandàs) st. I corridori al via sono stati 116. I ritirati 68, con 48 ciclisti all'arrivo.