NUOTO

I miti del nuoto alle Naiadi, la nazionale svedese si prepara per Londra 2012

Manca poco all’inizio delle gare

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2245

I miti del nuoto alle Naiadi, la nazionale svedese si prepara per Londra 2012
PESCARA. La nazionale svedese alle Naiadi per preparare le Olimpiadi di Londra. Ormai ci siamo, i Giochi stanno per cominciare e la Svezia del nuoto ha scelto Pescara per rifinire la preparazione olimpica.

Un altro tassello importante per la storia delle Naiadi, che anche quest'anno hanno ospitato alcuni dei più grandi atleti del mondo, nel nuoto ovviamente ma anche in altre discipline che hanno usufruito e usufruiscono della struttura pescarese.
La vasca olimpionica sta così ospitando una quindicina di uomini e donne della nazionale svedese, più allenatori e accompagnatori, concentratissimi verso l'obiettivo-Londra.
Per alcuni di loro, le possibilità di medaglia sono altissime, ad esempio per il mito-Therese Alshammar: specializzata nelle gare veloci di stile libero e farfalla, ha vinto due medaglie d'argento e una di bronzo alle olimpiadi di Sydney 2000. Detiene il record di titoli svedesi nel nuoto ed è inoltre detentrice del record mondiale dei 50 farfalla con 25.07.
Oppure Sara Sjostrom: detiene il record del mondo nei 100 metri farfalla. Ha vinto le medaglie d'oro nei 100 m farfalla agli Europei 2008 di Eindhoven, agli Europei 2010 di Budapest e ai Mondiali 2009 di Roma.
O ancora, l'esperto Lars Frolander: ha vinto la medaglia d'oro nei 100m farfalla ai Giochi olimpici di Sydney 2000 e due medaglie d'argento nella staffetta 4x200m sl nelle due edizioni precedenti: Barcellona 1992 e Atlanta 1996. Nel 2000 gli è stata assegnata la Medaglia d'oro dello Svenska Dagbladet, grazie al suo successo olimpico.
O anche il primatista mondiale dei 100 stile libero in vasca corta, Stefan Nystrand.